BORSE EUROPA - Indici migliorano lievemente con Wall Street

giovedì 12 novembre 2009 16:22
 

                               indici              chiusura
                           alle 16,10      var%      2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.895,07    +0,49    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.018,44    +0,45      831,97
DJ Stoxx banche          234,91    +0,42      149,51
DJ Stoxx oil&gas         321,61    +0,07      264,50
DJ Stoxx tech            183,42    +0,40      152,86
---------------------------------------------------------------
  LONDRA, 12 novembre (Reuters) - La leggera risalita degli
indici Usa dopo una partenza sotto tono permette ai listini
azionari europei di portarsi nel pomeriggio saldamente oltre la
linea di galleggiamento.
 Positiva per le borse la lettura migliore delle attese degli
ultimi dati settimanali sui disoccupati Usa, che evidenziano la
seconda settimana consecutiva di flessione nelle richieste di
nuovi sussidi.
 Meno bene ai corsi dell'azionario fa invece il ripiegamento
dai massimi dell'oro, la correzione dei derivati sul greggio e
il parallelo recupero del biglietto verde.
 Intorno alle 16 italiane il FTSEurofirst 300 .FTEU3 mostra
un progresso di 0,6%, mentre sui singoli mercati il Ftse 100
.FTSE londinese sale di 0,64%, il Cac-40 francese .FCHI di
0,62% e il Dax tedesco .GDAXI di 1,02%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Stelle incontrastate dei listini Iberia IBLA.MC e
British Airways BAY.L, galvanizzate nel giorno dei Cda dalle
indiscrezioni de 'El Pais' che parlano di fusione già approvata
e di un nuovo gruppo con sede finanziaria a Londra presieduto
dal numero uno di Iberia, Antonio Vazquez Romero.
 * Sugli scudi British Telecom (BT.L: Quotazione), che ha diffuso questa
mattina risultati in parte migliori delle attese, innalzando le
prospettive per l'intero esercizio e per i dividendi. Con un
balzo prossimo a 6%, il titolo favorisce la performance
dell'intero settore il cui sottoindice  avanza di circa
1,5%.
 * Male l'assicuratore olandese Aegon (AEGN.AS: Quotazione), in calo di
circa 4,5% dopo il trimestre inferiore alle attese e l'annuncio
di imprevisti accantonamenti legati a prodotti per i fondi
pensione britannici.
 * Piuttosto bene ancora il settore auto, il cui sottoindice
 avanza di 0,8% sull'ottimismo generato dall'innalzamento
delle previsioni 2009 di Psa Peugeuot Citroen (PEUP.PA: Quotazione). Del 
miglioramento delle prospettive di settore citato dalla casa
francese, che sale di 2,3%, beneficia anche Renault (RENA.PA: Quotazione) a
+3,2%.
 * Edf (EDF.PA: Quotazione) paga con un -0,9% i risultati trimestrali,
mentre nel settore recuperano Gdf Suez GSZ.PA a +0,5% e la
tedesca Rwe (RWEG.DE: Quotazione) a +0,7%%: entrambe hanno registrato nel
trimestre profitti per la prima volta nell'anno, inferiori però
alle aspettative degli analisti