BORSE EUROPA - Indici positivi, rimbalzano banche

mercoledì 12 novembre 2008 09:54
 

                                indici               chiusura
                              alle  9,40    var%      2007
--------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.524,07     +1,63    4.395,61
FTSEurofirst300 .FTEU3        894,99     +1,29    1.506,61
DJ Stoxx banche          182,91     +1,04      424,26
DJ Stoxx oil&gas         291,08     +0,95      442,02
DJ Stoxx tech            161,97     +1,67      304,27
--------------------------------------------------------------
 LONDRA, 12 novembre (Reuters) - Le borse europee rimbalzano
dopo il calo di ieri con alcuni titoli minerari che seguono i
movimenti positivi dei prezzi delle materie prime e le banche
che recuperano le perdite recenti.
 Gli investitori restano cauti sui timori per una recessione
globale.
 Un'analisi di Deloitte ha evidenziato che gli europei
limiteranno le spese a Natale in vista di un 2009 difficile,
anche se se i negozianti dell'Europa dell'est sono più ottimisti
rispetto a quelli occidentali.
 Alle 9,40 il Ftseurofirst 300 .FTEU3 sale dell'1,29%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 
 * I principali titoli legati alle materie prime, BHP
BILLITON (BLT.L: Quotazione), ANGLO AMERICAN (AAL.L: Quotazione), VEDANTA RESOURCES
(VED.L: Quotazione), KAZAKHMYS (KAZ.L: Quotazione), XSTRATA XTA.L, ANTOFAGASTA
(ANTO.L: Quotazione) e RIO TINTO (RIO.L: Quotazione) hanno andamenti contrastati.
 
 * Tra i bancari che benficiano del rimbalzo LLOYDS (LLOY.L: Quotazione)
che sale del 3%, HBOS HBOS.L +3,5%, UBS UBSN.VX +1,6%,
STANDARD CHARTERED BANK (STAN.L: Quotazione) +1%.
 Positiva anche ING ING.AS (+1,9%), nonostante abbia
realizzato una perdita netta di 478 milioni di euro nel
trimestre e abbia detto che la situazione economica peserà sui
risultati 2009.
 
 * HOLCIM HOLN.VX, il primo produttore di cemento, perde il
6% dopo aver registrato un calo del 17% dell'utile netto e aver
annunciato attività debole nel quarto trimestre.
 
 NATIXIS (CNAT.PA: Quotazione) (-1,8%) ha perso 975 milioni di euro in
operazioni di trading a ottobre e ha detto che lancerà un profit
warning per l'ultimo trimestre, domani quando diffonderà i
risultati scrive il giornale francese La Tribune.
 
 EDF (EDF.PA: Quotazione) in rialzo del 3,8% dopo aver confermato i
target dell'anno dopo aver diffuso i dati di fatturato dei 9
mesi a 45,6 miliardi di euro, in rialzo del 6,9%.
 
 SWISS LIFE SLHN.VX (-14,8%) ha registrato nel trimestre un
calo del volume dei premi dell'11% a 3,075 miliardi di franchi
svizzeri e ha detto che non raggiungerà gli obiettivi di utile
netto dell'anno.