BORSE EUROPA - Indici cedono 4% circa, pesanti le banche

martedì 11 novembre 2008 16:04
 

                                indici               chiusura
                             alle 15,55    var%      2007
--------------------------------------------------------------
  DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.505,87     -4,57    4.395,61
  FTSEurofirst300 .FTEU3        885,81     -3,98    1.506,61
  DJ Stoxx banche          180,82     -7,26      424,26
  DJ Stoxx oil&gas         290,37     -4,52      442,02
  DJ Stoxx tech            160,69     -5,34      304,27
--------------------------------------------------------------
 LONDRA, 11 novembre (Reuters) - Le borse europee peggiorano
e rinnovano i minimi di seduta, appesantite da bancari,
petroliferi e tecnologici. Sembra così venire meno l'ottimismo
scaturito ieri dal maxi piano di stimolo all'economia varato dal
governo cinese due giorni fa.
 Al mercato fa male l'avvio di Wall Street con gli indici in
calo di oltre due punti percentuali.
 Poco prima delle 16 il Ftseurofirst 300 .FTEU3 cede il
4,08%, a Francoforte il Dax .GDAXI perde il 4%, il Ftse
.FTSE londinese il 3,66% e il Cac 40 a Parigi il 4,7%.
 L'indice europeo è in rosso del 40% rispetto a inizio anno
sotto il peso della crisi del credito e dei sintomi di
recessione.
 
 Gli altri titoli in evidenza oggi:
 * BANCO SANTANDER (SAN.MC: Quotazione) cede il 6% estendo così le
perdite della vigilia, quando a sorpresa ha annunciato un
aumento di capitale da 7,2 miliardi di euro. WestLB ha
declassato il titolo a "hold" da "buy" mentre altri broker hanno
tagliato i target price.
 * INTERCONTINENTAL HOTELS (IHG.L: Quotazione), la principale società di
alberghi nel mondo, è in calo dell'8% dopo aver messo in guardia
su una marcata contrazione del business in ottobre e nonostante
l'annuncio di utili trimestrali superiori alle attese.
 * Rimane tonica VODAFONE (VOD.L: Quotazione) che stamani ha comunicato
risultati semetrali superiori alle stime, rivedendo al rialzo le
previsioni di generazione di cassa.
 * Forte TELEKOM AUSTRIA (TELA.VI: Quotazione) che ieri ha annunciato un
programma di tagli occupazionali.