BORSE EUROPA - Indici a massimi seduta con WS, bene finanziari

mercoledì 11 novembre 2009 16:24
 

                               indici              chiusura
                            alle 16,20     var%      2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.901,63    +1,58    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.020,36    +1,00      831,97
DJ Stoxx banche          235,79    +1,66      149,51
DJ Stoxx oil&gas         323,86    +0,45      264,50
DJ Stoxx tech            183,80    +2,53      152,86
---------------------------------------------------------------
  LONDRA, 11 novembre (Reuters) - Si portano sui massimi di
seduta i listini delle borse europee, complice l'accelerazione
di quelli Usa che porta l'azionario del vecchio continente ai
nuovi massimi da tre settimane.
 Particolarmente bene fa il settore dei finanziari, forte
degli incoraggianti risultati di Credit Agricole (CAGR.PA: Quotazione) e Ing
ING.AS, i cui titoli guadagnano entrambi circa 6,5%.
 Intorno alle 16,20 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 delle blue
chip guadagna 0,93%: rispetto ai minimi di marzo il recupero va
misurato nell'ordine di grandezza del 60%, mentre se misurato
sull'inizio del 2009 il progresso è di circa 22%.
 Tra i singoli mercati il Ftse 100 .FTSE londinese mostra
un progresso di 1,23%, il Cac-40 francese .FCHI di 1,38% e il
Dax tedesco .GDAXI di 1,44%.
 A livello settoriale sugli scudi il comparto dei minerari,
forte del nuovo rally di materie prime come rame, alluminio e
nickel.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Denaro su bancari e assicurativi: si va dal +1,3% di Hsbc
(HSBA.L: Quotazione) e Banco Santander (SAN.MC: Quotazione) al +1,7% di Deutesche Bank
(DBKGn.DE: Quotazione) o al +2,1% di Bnp Paribas (BNPP.PA: Quotazione)
 * Sempre tra i finanziari ma passando agli assicurativi da
citare il +6,05% di Swiss Life SLHN.VX
 * Nel comparto legato alle commodity metallifere, il cui
indice di settore  che guadagna oltre 2,7%, da segnalare
il +3,4% di ArcelorMittal (ISPA.AS: Quotazione), mentre tra i minerari
spiccano Rio Tinto (RIO.L: Quotazione) a +4,1%, Bhp Billiton (BLT.L: Quotazione) a
+3,8%, Anglo American (AAL.L: Quotazione) a +2,7% e Xstrata a +4%
 * Vola di quasi 8% la tedesca Infineon (IFXGn.DE: Quotazione), forte
della vincita di un contratto di fornitura di chip per
passaporti cinesi che Pechino stima in circa 6,5 milioni di
pezzi l'anno
 * Proseguono le vendite sulla francese Thales (TCFP.PA: Quotazione), in
calo di circa 2,5% dopo aver fallito gli obiettivi sui profitti
del trimestre e il warning su quelli della seconda metà
dell'anno
 * Pesante anche la britannica Reed (REL.L: Quotazione), attiva nel
settore dell'editoria, in calo di circa 4% dopo le dimissioni a
sorpresa dell'amministratore delegato in carica da soli otto
mesi.