BORSE EUROPA - Indici virano in negativo su debolezza banche

giovedì 10 settembre 2009 16:14
 

                               indici              chiusura
                             alle 15,55   var%       2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.807,47    -0,46    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        984,77    -0,31      831,97
DJ Stoxx banche          228,44    -0,80     149,51
DJ Stoxx oil&gas         311,84    -0,17      264,50
DJ Stoxx tech            192,97    +1,07      152,86
---------------------------------------------------------------
  LONDRA, 10 settembre (Reuters) - Le borse europee
interrompono la serie positiva degli ultimi quattro giorni e nel
primo pomeriggio soccombono alle vendite, ritracciando dai
massimi degli ultimi 11 mesi.
 A fare da zavorra ai listini è soprattutto la debolezza dei
bancari, che ha la meglio sui progressi di tecnologici e media.
 Nel frattempo la Bank of England ha mantenuto stabili i
tassi di interesse al minimo storico dello 0,5% e non ha
apportato modifiche al programma di acquisto di asset a sostegno
dell'economia.
 Intorno alle 15,55 l'indice europeo FTSEurofirst perde lo
0,3% dopo aver toccato il massimo da 11 mesi a 993,85. Sui
singoli mercati il Ftse 100 inglese .FTSE scende dello 0,7%,
il Dax tedesco .GDAXI arretra di un frazionale 0,03% e il Cac
40 francese .FCHI è in ribasso dello 0,3%.
 A Wall Street dopo le prime battute gli indici sono poco
mossi.
  
 Tra i titoli in evidenza oggi:
 * Tra bancari generalmente deboli spicca il -5,5% di BANCO
POPULAR (POP.MC: Quotazione) dopo l'emissione di nuove azioni per 500
milioni di euro e il loro collocamento presso investitori
selezionati. Nel comparto cali tra l'1 e il 2% per BBVA
(BBVA.MC: Quotazione), BNP PARIBAS (BNPP.PA: Quotazione), HSBC (HSBA.L: Quotazione) e BANCO
SANTANDER (SAN.MC: Quotazione).
 * Sul fronte dei guadagni brillano i tecnologici guidati da
ASML (ASML.AS: Quotazione), che balza del 2,6% dopo la revisione al rialzo
delle prospettive di vendite. Denaro anche su NOKIA NOK1V.HE,
ALCATEL-LUCENT ALUA.PA, INFINEON (IFXGn.DE: Quotazione) e STM (STM.PA: Quotazione).
 * Stornano gli energetici con il rallentamento della corsa
dei futures sul greggio. Tra le big del comparto BP (BP.L: Quotazione) cede
circa un punto percentuale, TOTAL (TOTF.PA: Quotazione) è piatta. In
parallelo cedono terreno anche i minerari, rispecchiando il
ritracciamento delle quotazioni dei metalli.
 * Tra i retailer KESA ELECTRICALS KESA.L, che ha
registrato un calo del 3,9% nelle vendite trimestrali, arretra
di quasi il 7%. WM MORRISON SUPERMARKETS (MRW.L: Quotazione) perde lo 0,7%
dopo le previsioni di un rallentamento della crescita nel
secondo semestre.
 * VAN DER MOOLEN VDMN.AS perde il 69% dopo che per il
broker olandese è stato dichiarato il fallimento.