BORSE EUROPA-In recupero stamani, Nokia guida tech dopo stime TI

martedì 9 giugno 2009 10:39
 

                                indici             chiusura
                             alle 10,30    var%      2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.492,68    +0,98    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        872,53    +0,86      831,97
DJ Stoxx banche          181,81    +0,45      149,51
DJ Stoxx oil&gas         308,09    +1,4       264,50
DJ Stoxx tech            174,87    +1,88      152,86
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 9 giugno (Reuters) - Tecnologici ed energetici
guidano il rimbalzo odierno delle borse europee, dopo che ieri
l'indice europeo FTSEurofirst 300 .FTEU3 ha lasciato sul
terreno lo 0,8%. 
 Intorno alle 10,30 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3
guadagna circa un punto percentuale. Sulle singole piazze Ftse
100 .FTSE sale dello 0,5%, Cac-40 .FCHI dello 0,6% e Dax
.GDAXI +0,5%.
 "Il rally di primavera ha creato un grosso divario di
valutazione fra ciclici e difensivi. Ma il mercato adesso sta
entrando in una fase di consolidamento e dovremmo vedere una
rotazione a favore di utility, farmaceutici e simili", ha detto
Jacques Henry, analista di Louis Capital Markets a Parigi.
   
 Tra i titoli in evidenza:
 * Gli acquisti sui tecnologici sono ispirati dal
miglioramento delle stime di utile e ricavi del colosso dei chip
per cellulari Texas Instruments TXN.N per il secondo trimestre,
dopo vendite superiori alle attese. La notizia dà sprint
soprattutto alla leader mondiale dei telefonini NOKIA
NOK1V.HE, con ricadute positive anche su produttori di
semiconduttori come STMicro (STM.PA: Quotazione) e INFINEON (IFXGn.DE: Quotazione).
* Fra i singoli temi, spicca ancora oggi ARCANDOR (AROG.DE: Quotazione):
il titolo, che ieri ha quasi dimezzato la propria
capitalizzazione di borsa, rimbalza del 25% in attesa che il
gruppo retail decida di formulare una nuova richiesta di aiuti
di stato. [ID:nL9387294]
 * AIR FRANCE KLM  (AIRF.PA: Quotazione) sotto pressione dopo la discesa
del traffico passeggeri di maggio.
 * I petroliferi beneficiano dell'allungo del greggio CLc1
a circa 69 dollari il barile in vista del dato sulle scorte
settimanali negli Stati Uniti, attese in ridimensionamento. Nel
comparto, HERITAGE OIL HOIL.L riceve una spinta ulteriore
dall'annuncio della fusione con la turca Genel Energy.