BORSE EUROPA in rialzo grazie a banche e titoli minerari

giovedì 1 settembre 2016 11:16
 

LONDRA, 1 settembre (Reuters) - 
 INDICI                       ORE 10,58   VAR %    CHIUS. 2015
 EUROSTOXX50                  3050,78     0,91     3267,52
                                                   
 FTSEUROFIRST300              1364,24     0,88     1437,53
 STOXX BANCHE                 147,28      2,24     182,63
 STOXX OIL&GAS                284,26      0,73     262,31
 STOXX ASSICURAZIONI          235,47      1,26     285,56
 STOXX AUTO                   493,46      1,79     565,06
 STOXX TLC                    299,24      0,11     347,10
 STOXX TECH                   362,14      0,69     355,86
 
    1 settembre (Reuters) - Le borse europee sono oggi in deciso
rialzo grazie al rally dei titoli bancari e alla ripresa del
settore commodity, dopo le precenti perdite.
    ** Il comparto bancario sale di quasi l'1,7% grazie alle
voci su possibili fusioni, le prospettiva di un rialzo dei tassi
e di un miglioramento della crescita.
    ** Deutsche Bank e Commerzbank sono in
rialzo del 3% circa, trainando l'indice tedesco DAX,
dopo la notizia che le banche hanno discusso di una possibile
fusione. Ieri l'amministratore delegato di Deutsche Bank ha
chiesto un ulteriore consolidamento del settore, pur dicendo che
la sua banca per il momento non farà accordi in tal senso.
    "I commenti di DB su ulteriori fusioni nel settore
rafforzano le attese di possibili intese transfrontaliere.
Questa cosa, insieme alla conferma che la banca ha avuto
colloqui con Commerzbank, stanno sostenendo (il mercato)", dice
Atif Latif, direttore di Guardian Stockbrokers.
    ** L'indice STOXX Europe 600 segna quasi +0,8%,
dopo avere chiuso agosto con un calo dello 0,4% a causa della
caduta dei prezzi delle commodity.
    ** Le quotazioni petrolifere si sono stabilizzate e i prezzi
dei metalli hanno ripreso terreno: il settore dell'energia
 cresce dello 0,6%, quello minerario dell'1,7%.
    I titoli minerari beneficiano dei dati positivi sulla
manifattura in Cina che ad agosto, a sorpresa, è cresciuta al
tasso più elevato da quasi due anni.
    Sotto i riflettori anche i dati Pmi nella zona euro, che
hanno registrato un rallentamento della manifattura ad agosto,
soprattuto in Italia e Francia, mentre in Germania la cresita è
rimasta solida.
    L'indice tedesco Dax segna alle 11 ore italiane
+0,66%, il Cac40 francese +1,07%,  Londra +0,3%.
    ** La svedese Elekta avanza del 2,8% dopo aver
toccato un rialzo del 5%: il produttore di attrezzature per
radioterapia ha registrato profitti più alti delle previsioni e
ha reso noto che la domanda è stata buona nei mercati emergenti
e particolamente forte in Cina.
    ** Ackermans & Van Haaren sale del 6% dopo
l'upgrade da hold a buy da parte di KCB.
    ** La società di ricerca e selezione personale Hays 
perde invece il 4,4% dopo aver annunciato un forte indebolimento
nelle assunzioni in Gran Bretagna dopo il voto del 23 giugno
sulla Brexit.
    
Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top
news anche su www.twitter.com/reuters_italia