BORSE EUROPA stabili dopo massimo da 7 settimane, balza Maersk

venerdì 12 agosto 2016 11:05
 

INDICI                        ORE 11,00   VAR %     CHIUS. 2015
 EUROSTOXX50                   3042,1      -0,23     3267,52
 FTSEUROFIRST300               1365,08     -0,04     1437,53
 STOXX BANCHE                  138,21      0,35      182,63
 STOXX OIL&GAS                 282,77      262,31    
 STOXX ASSICURAZIONI           234,16      -0,27     285,56
 STOXX AUTO                    492,32      -0,52     565,06
 STOXX TLC                     305,95      -0,13     347,10
 STOXX TECH                    361,26      -0,18     355,86
    LONDRA, 12 agosto (Reuters) - Le borse europee sono poco variate dopo aver
toccato in mattinata un massimo da sette settimane.
    L'andamento debole di alcuni titoli minerari ha compensato i guadagni di
altre società tra cui ha brillato A.P. Moller-Maersk, balzata dopo
aver diffuso un aggiornamento sui profitti.
    ** Il gigante danese Maersk, colosso della logistica e operativo nel settore
petrolifero, è salito del 5%, migliore del paniere dello STOXX 600,
dopo aver confermato le prospettive di profitto per il 2016 nonostante un
drastico calo nel trimestre.
    ** La stagione delle trimestrali di metà anno sta ora entrando nella fase
finale. Finora ha riportato i risultati l'88% delle società dello STOXX 600, e
il 61% di questa ha avuto dati in linea o migliori delle attese. In ogni caso il
livello degli utili del secondo trimestre mostra una flessione di circa 8%
rispetto a un anno fa.
    ** Poco prima delle 11,00 l'indice STOXX Europe 600 è invariato in
termini percentuali dopo aver raggiunto il massimo da sette settimane e aver
recuperato, negli scambi delle mattina, tutte le perdite viste dopo il
referendum sulla Brexit di fine giugno. Ad ora, la settimana si appresta a
terminare in progresso dell'1,6% che sarebbe la migliore chiusura settimanale da
metà luglio.
    ** Sono però sotto pressione i minerari, vista la caduta dei prezzi dei
metalli dopo i dati che hanno mostrato un andamento sotto le attese della
crescita degli investimenti fissi in Cina, all'8,1% annuo nel periodo
gennaio-luglio. La produzione industriale cresciuta del 6% ha deluso gli
analisti che si aspettavano numeri ancora più consistenti.
    ** L'indice settoriale STOXX Europe Basic Resources è in calo dello
0,7%, peggiore tra i settori, con flessioni tra lo 0,5% e il 2% per Rio Tinto
, Anglo American e BHP Billiton.
    ** In Germania il Dax risente delle flessioni dell'assicuratore Talanx
 le cui azioni perdono 4,4% dopo una crescita deludente dell'utile
trimestrale. Il mercato sembra aver snobbato i dati sul Pil tedesco, che ha
rallentato meno di quanto ci si aspettava.
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia