BORSE EUROPA in buon rialzo dopo tre sedute negative

martedì 28 giugno 2016 11:48
 

INDICI                       ORE 11,35   VAR %    CHIUS. 2015
 EUROSTOXX50                  2769,79     2,68     3267,52
                                                   
 FTSEUROFIRST300              1252,61     2,41     1437,53
 STOXX BANCHE                 123,49      3,62     182,63
 STOXX OIL&GAS                268,87      1,45     262,31
 STOXX ASSICURAZIONI          214,21      4,44     285,56
 STOXX AUTO                   426,97      2,28     565,06
 STOXX TLC                    287,75      3,61     347,10
 STOXX TECH                   307,21      2,11     355,86
 
    LONDRA, 28 giugno (Reuters) - L'azionario europeo è in
rialzo a metà seduta oggi dopo tre sedute negative seguite alla
Brexit, con gli investitori che sperano in un intervento
coordinato delle banche centrali in risposta alle perdite
registrate dai mercati.
    ** A sostenere il mood, anche la risalita dei prezzi del
petrolio.
    ** Alle 11,35 italiane il paneuropeo FTSEurofirst 300
 sale di quasi il 2,5%, ieri aveva ceduto oltre il tre e
mezzo per cento. 
    ** Tra le piazze nazionali, alla stessa ora il britannico
FTSE 100 segna +2,3%, il Dax tedesco +2,1%,
mentre il francese CAC 40 sale del 2,6%.
    ** Il comparto bancario britannico ed europeo, che più aveva
sofferto nei giorni scorsi, vede tra gli altri Barclays 
a +6,3% e Deutsche Bank a +3,5%.
    ** In buona salita anche Volkswagen (+4,3%) dopo
che una fonte ha detto che si sta avvicinando un accordo del
valore di 15 miliardi di dollari con circa 500.000 proprietari
di auto diesel e le autorità regolatrici Usa per lo scandalo
sulle emissioni. 
    ** Bene anche i petroliferi, con il greggio in
ripresa anche a causa di un possibile sciopero in Norvegia, più
grande produttore europeo.
    ** Secondo Ion-Marc Valahu, fund manager di Clairinvest, uno
dei fattori che sta contribuendo a placare il mercato è che non
ci sono segnali secondo cui i politici britannici ed europei
ricorreranno in fretta all'articolo 50 del Trattato Ue, che
mette in moto il meccanismo effettivo per l'uscita della Gran
Bretagna dall'Unione. 
    ** "Dato il potente sell-off delle ultime sedute, questa
mancanza di fretta sta aiutando ad allentare la tensione sui
mercati", commenta.
    ** Altri analisti si mantengono più cauti, puntando il dito
sulle persistenti pressioni sul mercato britannico, come il
downgrade del rating sovrano da parte di Standard & Poor's e
Fitch ieri. 
    ** "E' il classico rimbalzo del 'gatto morto'", dice Joe
Rundle, capo del trading di ETX Capital.
    
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia