BORSE EUROPA in netto calo su dati cinesi deboli

lunedì 4 gennaio 2016 11:27
 

LONDRA, 4 gennaio (Reuters) - 
 INDICI                       ORE 11,20   VAR %    CHIUS. 2014
 EUROSTOXX50                  3181,78     -2,62    3146,43
                                                   
 FTSEUROFIRST300              1403,48     -2,37    1368,52
 STOXX BANCHE                 177,74      -2,68    188,77
 STOXX OIL&GAS                256,78      -2,11    284,47
 STOXX ASSICURAZIONI          277,29      -2,9     250,55
 STOXX AUTO                   546,18      -3,34    501,31
 STOXX TLC                    338,09      -2,6     320,05
 STOXX TECH                   347,56      -2,33    312,18
    
    L'azionario europeo è in decisa discesa oggi, nel primo
giorno di trading del 2016, indebolito da dati scoraggianti sul
fronte cinese e con un rimbalzo dei prezzi del petrolio che
aggiunge volatilità al mercato.
    Alle 11,20 italiane l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300
 cede il 2,37%, peggior calo in un solo giorno dal -3,3%
del 3 dicembre scorso.
    L'Euro STOXX 50 delle blue chip segna alla
stessa ora -2,62%, mentre il Dax tedesco perde il
3,42%.
    L'attività manifatturiera cinese si è contratta per il
decimo mese consecutivo a dicembre e ad un tasso più rapido di
novembre, secondo Caixin/Markit, frustrando le speranze che nel
2016 la seconda economia del mondo ritrovi maggiore stabilità.
 
    I dati hanno causato un tonfo sui mercati asiatici, con il
benchmark cinese CSI300 in ribasso del 7% oggi
 
    Il greggio rimbalza dai minimi - tra le tensioni derivanti
dall'esecuzione di un prominente clerico sciita in Arabia
saudita - aggiungendo volatilità al mercato, con l'indice Euro
STOXX 50 Volatility Index che guadagna terreno.
    Mislav Matejka, equity strategist di JP Morgan, afferma che
rimarrà comunque "overweight" sull'equities dell'area euro,
mentre si manterrà più cauto sulle altre zone a livello globale.
    Tra i titoli in evidenza oggi, la francese Bouygues
 sale dell'1,3%, in controtendenza, dopo notizie di
stampa secondo cui Orange è vicina all'acquisto della
sua divisione telefonia per 10 mld di euro. 
    Sale anche Air France KLM dopo che Bank of
America Merrill Lynch ha elevato il suo rating sul titolo a
"buy". 
    
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia