BORSE EUROPA ai massimi da un mese, aiutano materie prime

mercoledì 7 ottobre 2015 11:27
 

LONDRA, 7 ottobre (Reuters) - 
 INDICI                         ORE 11,10   VAR %     CHIUS. 2014
 EUROSTOXX50                    3249,36      0,91     3146,43
 FTSEUROFIRST300                1434,66      0,88     1368,52
 STOXX BANCHE                    195,84      1,5       188,77
 STOXX OIL&GAS                   291,29      3,1       284,47
 STOXX ASSICURAZIONI             268,77      1,38      250,55
 STOXX AUTO                      499,33      3,03      501,31
 STOXX TLC                       338,54      0,17      320,05
 STOXX TECH                      323,58      0,78      312,18
 
    LONDRA, 7 ottobre (Reuters) - L'azionario europeo sale per
la quarta seduta consecutiva ai massimi da un mese oggi, con
SABMiller in rialzo dopo la revisione dell'offerta da
parte di Anheuser-Busch InBev e i titoli del settore
commodities che estendono i recenti guadagni.
    L'indice paneuropeo FTSEuroFirst 300 alle 11,10
italiane sale dello 0,88% a 1.434,66 punti.
    Tra le singole piazze, il britannico FTSE 100 
guadagna lo 0,7%, il tedesco DAX l'1,2% e il francese
CAC 40 lo 0,9%.
    Il titolo SABMiller sale di oltre l'1% dopo che AB InBev, il
maggior produttore di birra al mondo, ha aumentato l'offerta per
la compagnia rivale a 42,15 sterline per azione cash, valutando
SABMiller quasi 68 miliardi di sterline.
    "Il settore brewing è andato a caccia tutto l'anno di
fusioni e acquisizioni e continueremo a cercarne mentre i
margini sono sotto pressione e il consolidamento è un modo di
andare avanti", ha commentato Lorne Baring, managing director di
B Capital Wealth Management.
    Secondo Baring il settore materie prime ha probabilmente
toccato il punto più basso a fine settembre ma i proprietari di
miniere continuano a fare i conti con un rischio elevato.
    L'indice europeo dei minerari sale del 5,6% circa,
in rialzo per la settima seduta consecutiva, mentre l'indice
degli energetici segna +3%, con il greggio in aumento.
    Tra i titoli in evidenza:
    BP, Royal Dutch Shell, Anglo American
, Rio Tinto e BHP Billiton guadagnano tra
il 2,5% e il 10%.
    L'aumento dei prezzi del greggio colpisce le compagnie
aeree, alle prese anche con pressioni dopo che Credit Suisse ha
rivisto il giudizio sul settore a "equal-weight" da
"overweight". IAG, Ryanair, easyJet,
Lufthansa e Air France lasciano sul terreno
fra il 5,5% e il 3%.
    La più grande catena di supermercati britannica, Tesco
, guadagna l'1,5% dopo avere annunciato un calo del 55%
nei ricavi del primo semestre ma vendite sopra le attese.
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia