BORSE EUROPA-Indici in calo su timori economia,occhi trimestrali

mercoledì 8 luglio 2009 10:07
 

                                indici             chiusura
                             alle 9,50      var%       2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.297,70    -1,00    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        820,35    -0,73      831,97
DJ Stoxx banche          173,32    -1,02      149,51
DJ Stoxx oil&gas         268,49    -1,14      264,50
DJ Stoxx tech            164,93    -0,59      152,86
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 8 luglio (Reuters) - Le borse europee scambiano in
negativo per la quinta seduta consecutiva, sulla scia dei
listini asiatici e di Wall Street che ieri ha toccato il minimo
da 10 settimane. Gli investitori sono anche in attesa di
risultati trimestrali di molte e importanti società quotate.
 Pesa sui listini anche il greggio CLc1, che cede 1,19
dollari scambiando intorno a 62 dollari al barile.
 Restano anche i timori relativi ai tempi della ripresa
economica, riaccesi dall'ipotesi di ieri di un nuovo pacchetto
di stimoli per l'economia Usa, dopo che i dati brutti sui
disoccupati americani della scorsa settimana avevano già
indebolito il sentiment.
 "Il trend ribassista durerà ancora un po'" ha detto
Alexandre Le Drogoff, analista di Aurel BGC.
 "Potremo avere un piccolo rimbalzo ad un certo punto, ma ci
sarà sempre spazio per movimenti verso il basso, e ci si può
aspettare una virata verso titoli difensivi mentre prevale
l'avversione al rischio", ha aggiunto.
 Gli investitori restano anche in attesa di conoscere i
risultati trimestrali di molte e importanti società quotate che
verranno resi note a partire da questa settimana, tra cui quelli
di Alcoa (AA.N: Quotazione) diffusi oggi.
 Poco dopo le 9,50 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 perde
lo 0,73% a 820,35. Sui singoli listini il Ftse 100 .FTSE
guadagna lo 0,46%, il Cac-40 .FCHI cede lo 0,47% e il Dax
.GDAXI guadagna lo 0,84%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
  * Male gli energetici , sulla scia del calo dei
prezzi del greggio. TOTAL (TOTF.PA: Quotazione), BP (BP.L: Quotazione), ROYAL DUTCH
SHELL (RDSa.L: Quotazione) e GALP (GALP.LS: Quotazione) cedono tutte tra lo 0,4 e il
2,2%.     
 * In rosso anche le banche , con NATIXIS (CNAT.PA: Quotazione) e
 CREDIT AGRICOLE (CAGR.PA: Quotazione) che cedono tra l'1,12 e l'1,25% sulla
scia di giudizi negativi per il settore bancario francese
espressi ieri da Moody's e Fitch. BANCO SANTANDER (SAN.MC: Quotazione) cede
intorno all'1,1%.
 * HOLCIM HOLN.VX, il secondo produttore di cemento al
mondo, è in calo di quasi il 2%, dopo aver annunciato che il
2009 sarà un anno difficile e che la domanda è debole negli Usa,
in Spagna e in Europa dell'Est. Tra le concorrenti la francese
Lafarge LAFP.PA cede lo 0,3%.
* L'inglese ANITE AIE.L cede il 5% dopo che Cazenove ha
tagliato le stime relative all'utile per azione del 35% per il
2010 e del 13% per il 2011 dopo l'annuncio del risultato annuale
delal società high tech.
 *FRACE TELECOM FTE.PA cede l'1,3%  dopo che il regolatore
francese ha limitato a due anni l'utilizzo da parte della
controllata Orange di contenuti TV esclusivi. Orange ha
imvestito molto in serie tv, film e diritti per il campionato di
calcio, ma il regolatore ha araccomanadato di ampliare l'accesso
a questi contenuti ad un maggior numero di spetattori rispetto
ai soli abbonati.
 * EADA EAD.PA cede l'1,36% perchè il Pentagono non
annuncerà fino ad Agosto le linee generali del contratto da 35
miliardi di dollari per rimpiazzare il parco delle autobotti.
 * Sul fronte dei rialzi OXFOR BIOMEDICA (OXB.L: Quotazione) che avanza
del 2,3% ampliando i guadagni della settimana, dopo che Food &
Drug Aministration ha approvato lo sviluppo del farmaco Trovax.