BORSE EUROPA- Indici in rialzo su banche, minerari, volumi esili

martedì 7 luglio 2009 15:38
 

                                indici             chiusura
                             alle 15,40      var%       2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.353,64    +0,42    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        834,82    +0,21      831,97
DJ Stoxx banche          177,58    +1,27      149,51
DJ Stoxx oil&gas         274,79    +0,23      264,50
DJ Stoxx tech            167,30    +0,23      152,86
---------------------------------------------------------------
 MILANO, 7 luglio (Reuters) - In un panorama caratterizzato
da volumi sottili, le borse europee ritracciano il calo di
questa mattina, avanzando in territorio positivo.
 Il ripiego dei titoli difensivi, come farmaceutici e
telefonici, è compensato dalla corsa dei finanziari e dei
minerari, sul rialzo del prezzo delle materie prime e sulle
speculazioni di acquisizioni nel settore.
 Poco dopo l'apertura di Wall Street, l'indice paneuropeo
FTSEurofirst 300 .FTEU3 sale dello 0,2% mentre sui singoli
listini il Ftse 100 .FTSE avanza dello 0,64%, il Cac-40
.FCHI dello 0,17% e il Dax .GDAXI dello 0,19%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Salgono le banche con COMMERZBANK (CBKG.DE: Quotazione) a +2,7%, BNP
PARIBAS (BNPP.PA: Quotazione) a +2,25%, UBS UBSN.VX a +2%. DEUTSCHE BANK
(DBKGn.DE: Quotazione), a +3,67%, si è accordata oggi per vendere per 600
milioni di dollari un grattacielo a New York City.
 * Il gruppo minerario brasiliano VALE (VALE5.SA: Quotazione) ha
annunciato ieri un'emissione di obbligazioni convertibili che
potrebbe permettergli di mettere le mani su circa 1 miliardo di
dollari. La manovra, vista come una piattaforma di lancio per
nuove acquisizioni, stimola i minerari. ANTOFAGASTA (ANTO.L: Quotazione)
sale del 4,6%, RIO TINTO (RIO.L: Quotazione) del 4,4%, XSTRATA XTA.L del
3,8%. 
 * Sempre tra i minerari la produttrice di diamanti africana
quotata a Londra PETRA DIAMONDS (PDL.L: Quotazione) sale del 6,36%
sull'annuncio di una produzione annuale aumentata di oltre 5
volte.
 * Il colosso delle costruzioni CRH (CRH.I: Quotazione) guadagna oltre il
6,5% su un aggressivo taglio dei costi.
 * AIR FRANCE-KLM (AIRF.PA: Quotazione) lascia sul terreno il 2,44% sulla
scia di un nuovo calo del traffico aereo a giugno.
 * La casa auto francese PEUGEOT CITROEN (PEUP.PA: Quotazione) sale dello
0,34% nonostante la flessione del 17,5% delle sue vendite a
livello mondiale nel primo trimestre.