BORSE EUROPA - Indici in calo, male bancari su risultati Rbs

venerdì 7 agosto 2009 10:08
 

                               indici             chiusura
                             alle 9,50    var%       2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.644,50    -0,66   2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        930,69    -0,80      831,97
DJ Stoxx banche          214,77    -1,50      149,51
DJ Stoxx oil&gas         289,18    -0,23      264,50
DJ Stoxx tech            173,72    +0,79      152,86
---------------------------------------------------------------
  MILANO, 7 agosto (Reuters) - Partenza in ribasso sulle
piazze europee in una giornata dominata dalle attese dei dati
sull'occupazione Usa, mentre le vendite si concentrano sui
bancari che risentono dei risultati trimestrali di Royal Bank of
Scotland (RBS.L: Quotazione).
 Sui listini pesano anche i titoli del settore minerario
sulla scorta del calo delle quotazioni del rame MCU3=LX: Anglo
American (AAL.L: Quotazione), Antofagasta (ANTO.L: Quotazione), BHP Billiton (BLT.L: Quotazione),
Rio Tinto (RIO.L: Quotazione) e Xstrata XTA.L segnano perdite tra il 2 e
il 4%.
 Alle 9,50 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 perde lo 0,89%. Tra
le singole piazze l'inglese Ftse .FTSE cede l'1,36%, il
tedesco Dax .GDAXI lo 0,69%, il francese Cac 40 .FCHI lo
0,87%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * ROYAL BANK OF SCOTLAND (RBS.L: Quotazione) scivola del 13% dopo avere
annunciato una perdita di un miliardo di sterline nella primo
semestre a causa di 7,5 miliardi di sterline di sofferenze.
 Tra i titoli dell'indice Stoxx dei bancari BARCLAYS (BARC.L: Quotazione)
e HSBC (HSBA.L: Quotazione) cedono circa il 2%.
 * ALLIANZ (ALVG.DE: Quotazione) è tra le peggiori del Dax tedesco con
-2,5% dopo i risultati del trimestre. La compagnia assicuratrice
ha registaro un utile migliore delle attese ma secondo gli
analisti il risultato è influenzato da poste straordinarie,
mentre sembrano deludenti i numeri sul risultato operativo.
 * MEDIGENE MDGGn.DE perde il 5%  sulla perdita maggiore
delle attese riportate dalla società biotech tedesca.