BORSE EUROPA,indici incerti,pesano Bce e aumento disoccupati Usa

giovedì 7 agosto 2008 16:43
 

                               indici              chiusura
                            alle 16,30     var%       2007
---------------------------------------------------------------
  DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   3.412,28     +0,10   3.711,03
  FTSEurofirst300 .FTEU3      1.193,29     +0,03    1.314,42
  DJ Stoxx banche          307,58     +0,16      337,67
  DJ Stoxx oil&gas         368,77     +1,71      435,73
  DJ stoxx tech            240,38     -0,59      249,25 
---------------------------------------------------------------
 MILANO, 7 agosto (Reuters) - E' una giornata incerta per le
borse europee che risentono dei dati e degli interventi della
giornata nonché dell'andamento altalenante dei derivati sul
greggio che, dopo aver toccato un massimo di aumento giornaliero
di tre dollari, hanno ridotto i guadagni. 
 I mercati europei restano piatti, colpiti negativamente dai
dati inaspettati sulle richieste di disoccupazione Usa, salite
nell'ultimo mese oltre ogni attesa.
 Ad abbassare l'entusiasmo dei mercati ha contribuito anche
l'intervento del presidente della banca centrale europea Jean
Claude Trichet, che ha previsto un rallentamento della crescita
a metà 2008 rispetto al primo trimestre dell'anno.
 I più positivi sono gli energetici  che salgono per
le preoccupazioni sugli approvigionamenti turchi, dopo la
rivendicazione dell'esplosione di un oleodotto da parte dei
separatisti del Pkk. Un timore che si aggiunge alle endemiche
tensioni che colpiscono i rifornimenti dalla Nigeria e dall'Iran
spingendo i prezzi del greggio al rialzo.
 Sul fronte del settore bancario BARCLAYS (BARC.L: Quotazione) guadagna
l'2,98% dopo i risultati superiori alle attese, ma penalizzati
da forti svalutazioni. La peggiore performance è di FORTIS
FOR.AS, che alle 16,30 perde il 4,18%, di KBC (KBC.BR: Quotazione), in
calo di quasi il 6%, e di SOCIETE GENERALE (SOGN.PA: Quotazione) giù di
quasi il 3%.
 Ad eccezione di AXA (AXAF.PA: Quotazione), che sale del 5%, il settore
delle assicurazioni  è sotto pressione.
 A segnare il risultato peggiore è l'indice dei tecnologici
, in calo dello 0,59%.
 Ancora bene, invece, i minerari, dopo le pesanti perdite
della scorsa settimana. La migliore prestazione è di EURASIAN
ENRC.L, in rialzo di oltre l'8%.
 L'indice che raggruppa le utility  è in progresso
dell'1,4%, sebbene le società del settore abbiano un andamento
conrtrastato. A trascinare l'indice è EDF (EDF.PA: Quotazione), in progresso
di quasi il 7%.
 Alle 16,30 l'indice inglese FTSE 100 .FTSE sale dello
0,02%, il tedesco Dax .GDAXI dello 0,16% e il francese Cac 40
dello 0,25%.
 
 Tra i titoli in  evidenza:
 
 * BARCLAYS (BARC.L: Quotazione), guadagna quasi il 3% dopo aver
annunciato nel primo semestre un calo dell'utile del 33%, ma
minore delle attese, a causa di svalutazioni da 2 miliardi di
sterline per l'esposizione ad attività a rischio. 
 
 * DEXIA (DEXI.BR: Quotazione) perde oltre il 10%. La finanziaria
franco-belga ha diffuso ieri delle anticipazioni al ribasso
sulla trimestrale che verrà diffusa il 29 agosto, con l'utile
netto in calo del 37% a 440 milioni di dollari da 682 milioni, a
causa di perdite per 330,5 milioni di dollari del suo ramo
statunitense Financial Security Assurance.
 
 *NESTLE NESN.VX perde l'1,27 dopo aver riportato un utile
2007 superiore alle stime degli analisti, ma aver espresso la
possibilità di un rialzo dei costi a fronte dell'aumento delle
materie prime. 
 
 * STRAUMANN (STMN.S: Quotazione) continua a salire, registrando un
rialzo dell'8,78%. La società di impianti dentali ha annunciato
un utile netto in crescita nel primo semestre a 100,5 milioni.
L'Ad ha detto di vedere il mercato di impianti dentali in
aumento del 13-15%.   
    
 * AEGON (AEGN.AS: Quotazione) accentua le perdite, subendo un calo di
quasi il 9% a causa dei risultati del secondo trimestre
inferiori alle attese. L'utile netto della società di
assicurazioni olandese è sceso del 58% a 276 milioni di euro da
428 milioni, a fronte di un consensus di 375 milioni. Anche
l'inglese FRIENDS PROVIDENT FP.L raddoppia le perdite rispetto
alla mattina, a meno 6,32%, dopo aver registrato un calo dei
profitti nel primo semestre del 20%.
 * VEOLIA (VIE.PA: Quotazione) sale di oltre l'8,6%. L'AD dell'utility
francese Henri Proglio ha detto che l'impatto dell'aumento del
costo dei carburanti sui conti del 2008 sarà limitato.
 
 * EDF (EDF.PA: Quotazione) continua a salire, registrando un aumento del
6,29, dopo che il governo francese ha proposto di alzare il
tetto per i privati del costo dell'elettricità del 2% e delle
fornituire di gas del 5%.