BORSE EUROPA positive dopo dati Pmi migliori di attese

mercoledì 1 aprile 2015 12:05
 

INDICI                       ORE 12,00   VAR %    CHIUS. 2014
 EUROSTOXX50                  3742,68     1,23     3146,43
                                                   
 FTSEUROFIRST300              1598,07     0,82     1368,52
 STOXX BANCHE                 217,08      1,31     188,77
 STOXX OIL&GAS                308,71      0,79     284,47
 STOXX ASSICURAZIONI          302,3       0,99     250,55
 STOXX AUTO                   663,37      0,39     501,31
 STOXX TLC                    369,09      0,55     320,05
 STOXX TECH                   360,8       0,33     312,18
    PARIGI, 1 aprile (Reuters)- L'azionario europeo inverte la
tendenza e passa in positivo, dopo un'apertura debole questa
mattina, sostenuto da dati migliori delle attese sul fronte
manifatturiero nell'area euro, un segnale che l'economia
comincia a riprendersi.
     Il Pmi finale di marzo della zona euro si posiziona al
massimo degli ultimi dieci mesi, e oltre le stime degli
analisti. 
    Alle 12,00 italiane l'indice FTSEurofirst 300 segna
+0,82%, a 1598,07 punti.
    "Il trend in generale resta positivo, non ci sono segnali di
un imminente sell-off. L'idea è sempre quella di comprare sui
minimi", commenta Jean-Louis Cussac, capo di Perceval Finance.
    Nei primissimi scambi di questa mattina il mercato era stato
fiaccato dai dati deboli cinesi a marzo. 
    Ma a metà mattina anche le piazze nazionali mostrano tutte
il segno più: il  britannico FTSE 100 segna +1,1%, il
Dax tedesco +1,03%, mentre il francese CAC 40 
sale dell'1,45%.
    Il Dax ha registrato nel primo trimestre dell'anno la
migliore performance dalla data della sua creazione, nel 1988,
con un progresso in tre mesi del 22%. Il paniere europeo
FTSEurofirst 300 è cresciuto del 16%, con gli investitori che
continuano a far affluire denaro in Europa vista anche la
debolezza dell'euro. 
  
    Tra i titoli in evidenza oggi:
    Il produttore di cioccolato svizzero Barry Callebaut
 avanza del 7,2% dopo aver riportato vendite e profitti
oltre le attese grazie al taglio dei costi che ha
controbilanciato il rialzo del valore del franco
svizzero. 
    Neopost in controtendenza resta in pesante rosso
(-7%) dopo risultati deludenti. 
    
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia