BORSE EUROPA - Indici in calo, bancari misti dopo multe per accordi su cambi

mercoledì 12 novembre 2014 11:22
 

INDICI                         ORE 11,10   VAR %    CHIUS. 2013
 EUROSTOXX50                     3077,76    -0,86     3019
 FTSEUROFIRST300                 1352,66    -0,45     1316,39
 STOXX BANCHE                     187,86    -0,95      194,21
 STOXX OIL&GAS                    316,5     -0,2       335
 STOXX ASSICURAZIONI              241,91    -0,31      228,22
 STOXX AUTO                       458,24    -1,29      481,95
 STOXX TLC                        311,01    -0,02      297,6
 STOXX TECH                       288,59    -0,41      290,51
 
    PARIGI, 12 novembre (Reuters) - L'azionario europeo ritraccia dai limitati
guadagni di ieri, con HSBC che perde terreno dopo che le autorità di settore
hanno multato cinque grandi banche per presunti accordi sul mercato dei cambi.
    Le autorità britannica e statunitense hanno multato UBS, Citigroup, HSBC,
Royal Bank of Scotland e JP Morgan per un totale di 3,4 miliardi di dollari,
circa 2,73 miliardi di euro, a seguito di uno scandalo che ha intorbidito il più
grande mercato mondiale.
    Alle 11,10 circa l'FTSEurofirst 300 segna un calo dello 0,45% a
quota 1.352,66 punti.
    Tra le piazze europee, Francoforte cede lo 0,91%, Londra lo
0,42%, Parigi lo 0,65%.
    "Le multe non sono così alte rispetto ad altre che hanno colpito un certo
numero di banche recentemente, e nel complesso il mercato si è abituato",
commenta Frederic Rozier, fund manager di Meeschaert. 
    "Ma non rassicura gli investitori sull'outlook per il settore bancario. Ci
sono crescenti timori in Europa intorno alla pressione sulle banche e
all'interrogativo se la trasmissione delle misure della Bce per sostenere
l'attività creditizia funzionerà".
    
    Tra i titoli in evidenza:
    HSBC e Royal Bank of Scotland perdono rispettivamente lo
0,9% e lo 0,5%, mentre JPMorgan e Citi calano dello 0,9% e dello
0,15%.
    Barclays lascia sul terreno l'1,6%. Ci si aspettava che la banca
britannica rientrasse nell'accordo, ma la Fca ha annunciato che la sua indagine
sull'istituto continua.
    In controtendenza UBS, a +0,4% circa, coi trader che sostengono
che la multa sia già stata messa in conto.
    Il gruppo di servizi petroliferi SBM Offshore NV sale quasi del
19,5% dopo un accordo da 240 milioni di dollari con le autorità olandesi
nell'ambito di un'indagine su presunte tangenti a funzionari del governo.
    La catena di supermercati J. Sainsbury perde circa il 4,5% dopo
aver annunciato la riduzione della spesa per finanziare il taglio dei prezzi.
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia