BORSE EUROPA - Indici di nuovo deboli, balza Nutreco

lunedì 20 ottobre 2014 10:32
 

INDICI                         ORE 10,15   VAR %    CHIUS. 2013
 EUROSTOXX50                    2926,16     -1,15     3019
 FTSEUROFIRST300                1273,66     -0,53     1316,39
 STOXX BANCHE                    183,29     -0,96      194,21
 STOXX OIL&GAS                   303,58     -1,56      335
 STOXX ASSICURAZIONI             223,42     -0,45      228,22
 STOXX AUTO                      436,12     -0,83      481,95
 STOXX TLC                       275,71     -0,35      297,6
 STOXX TECH                      267,7      -2,14      290,51
     
    PARIGI, 20 ottobre (Reuters) - Dopo il netto rimbalzo visto venerdì, torna
il segno meno sull'azionario europeo questa mattina, fatta eccezione per titoli
come Nutreco, Adidas e Havas interessati da
attività di takeover.
     Alle 10,25 circa italiane l'FTSEurofirst 300 perde lo 0,53% a
quota 1.273,66, dopo aver guadagnato il 2,8% venerdì.
    Tra le piazze europee, Francoforte scende dell'1%, Londra 
dello 0,51%, Parigi dello 0,91%.
    I titoli in evidenza oggi:
    La compagnia olandese di cibo per animali Nutreco balza del 38% dopo che
SHV, azienda privata di investimenti sempre olandese, ha fatto sapere di aver
raggiunto un accordo condizionato per acquisire il gruppo a 40 euro per azione,
per un totale di 2,69 mld di euro. 
    Il marchio sportivo tedesco Adidas sale del 5,6% dopo che il Wall
Street Journal ha scritto che un gruppo di investitori, che include Jynwel
Capital e fondi affiliati con il governo di Abu Dhabi, sta preparando un bid da
2,2 mld di dlr per acquisire Reebok.
    Havas guadagna il 5,8% dopo che il tycoon francese Vincent Bollore
ha lanciato un'offerta di scambio sul titolo venerdì con l'idea di prendere il
controllo della sesta compagnia pubblicitaria più grande del mondo.
 
    Sap cede il 3,78% dopo aver annunciato il taglio delle stime sui
profitti operativi annuali. 
    Philips perde il 3,47% a causa della domanda debole in mercati come
Russia e Cina che ha portato a perdite nel terzo trimestre.
    
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche
su www.twitter.com/reuters_italia