BORSE EUROPA - Indici tendenzialmente positivi, giù settore auto

martedì 30 settembre 2014 10:49
 

INDICI                       ORE 10,45   VAR %    CHIUS. 2013
 EUROSTOXX50                      3197,18     0,33     3019
 FTSEUROFIRST300                  1373,59     0,18     1316,39
 STOXX BANCHE                     199,31      0,45     194,21
 STOXX OIL&GAS                    348,11      0,62     335
 STOXX ASSICURAZIONI              240,38      -0,04    228,22
 STOXX AUTO                       452,02      -1,32    481,95
 STOXX TLC                        300,65      -0,14    297,6
 STOXX TECH                       296,1       -0,05    290,51
    
    PARIGI, 30 settembre (Reuters) - L'azionario europeo è tendenzialmente
positivo questa mattina, dopo i recenti cali, con il settore auto in
controtendenza, in ribasso dopo il warning lanciato ieri dal gigante Usa Ford
.
    Alle 10,35 italiane circa l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 
segna un progresso dello 0,18%, prendendo respiro dopo un calo complessivo del
3,4% nelle ultime sette sedute. L'indice settoriale dell'auto cede alla
stessa ora l'1,32%.
    Tra le piazze europee prevale il segno più, con l'eccezione di Londra
 che lotta appena sotto la parità (-0,04%). Il tedesco DAX sale
dello 0,1%, il CAC è a +0,5%. 
    "C'è ancora molta esitazione a prendere posizioni. Abbiamo una serie di
segnali ribassisti, come la salita dell'indice di volatilità. Non c'è una
direzione chiara al momento, restiamo cauti", spiega Jean-Louis Cussac, numero
uno di Perceval Finance, a Parigi.
    L'indice Euro STOXX 50 Volatility è salito nelle ultime due
settimane, segnalando un raffreddamento dell'appetito degli investitori verso
asset rischiosi come l'azionario. 
    Contribuisce a creare tensione sul mercato anche la situazione difficile ad
Hong Kong, dove continuano le proteste pro-democrazia. 
    A deprimere ulteriormente la situazione, sono arrivati oggi i dati cinesi
sulla manifattura, invariati a settembre rispetto al mese prima, ma inferiori
alle attese. 
    Sempre sul fronte macro, occhi adesso ai dati sull'inflazione nell'area euro
attesi in mattinata, con la Bce molto attenta a contrastare qualunque rischio di
deflazione.
    
    Tra i titoli in evidenza oggi:
    Daimler cede l'1,1%, Renault il 2,4%, depressi dal calo
di Ford che ha perso l'8% ieri a Wall Street dopo aver lanciato un warning
sull'outlook. 
    RBS sale del 3,9% dopo aver annunciato che coprirà con 800 milioni di
sterline alcune sofferenze grazie ad un miglioramento dell'economia, soprattutto
in Irlanda. 
    Next, numero due Gb nell'abbigliamento al dettaglio, perde il 3,2%
dopo aver detto che sarà costretta ad abbassare le sue stime sui profitti annui
se l'autunno continuerà ad essere così inusualmente caldo in Gran Bretagna.
 
    
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche
su www.twitter.com/reuters_italia