BORSE EUROPA - Indici partono in ribasso, cala Orange dopo offerta Jazztel

martedì 16 settembre 2014 10:09
 

INDICI                           ORE 9,45    VAR %    CHIUS. 2013
 EUROSTOXX50                      3212,35     -0,6     3019
 FTSEUROFIRST300                  1375,56     -0,49    1316,39
 STOXX BANCHE                     198,31      -0,78    194,21
 STOXX OIL&GAS                    344,36      -0,2     335
 STOXX ASSICURAZIONI              235,95      -0,4     228,22
 STOXX AUTO                       475,6       -0,75    481,95
 STOXX TLC                        293,32      -0,55    297,6
 STOXX TECH                       297,86      -1,2     290,51
 
    LONDRA, 16 settembre (Reuters) - L'azionario europeo ha aperto anche oggi in
calo con l'attenzione puntata sull'attività di M&A che caratterizza alcuni
mercati.
    La francese Orange perde lo 0,7% in avvio di contrattazioni dopo
aver raggiunto un accordo per comprare l'operatore di rete fissa spagnolo
Jazztel, le cui azioni salgono del 6%. 
    Intorno alle 9,45 l'indice FTSE 300 è a -0,48%. Tra le singole
piazze, il tedesco DAX è a -0,52%, il francese CAC cede lo
0,57% e a Londra il FTSE perde lo 0,28%.
        
    Tra i titoli in evidenza oggi:
    Il retailer online di moda britannico Asos perde in avvio oltre 14%
dopo aver lanciato un warning sui profitti 2014. Il gruppo ha detto che
significativi investimenti potrebbero limitare la crescita degli utili 2014-2015
dopo che le vendite sono di nuovo rallentate nel trimestre appena terminato.
    Il governo russo ha approvato il programma di investimenti del gruppo
petrolifero Rosneft, che è stato colpito dalle sanzioni dell'Occidente,
secondo quanto riferito dal vice primo ministro Arkady Dvorkovich; Dvorkovich
non ha fatto cifre del programma di investimenti che, nel 2013, era stato circa
pari a 600 miliardi di rubli (15,5 miliardi di dollari).
    Il tour operator britannico Thomas Cook ha aperto con un ribasso
superiore al 3% dopo aver detto che la guidance sui profitti per l'intero anno è
nel range tra 315 e 335 milioni di sterline, ampiamente in linea con le attese
del mercato.
    Petra Diamonds Ltd ha venduto un raro diamante blu trovato nelle sue
miniere in Sudafrica per 27,6 milioni di dollari, appena sotto il prezzo che si
aspettavano alcuni analisti. Il titolo è in ribasso dello 0,7%.
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia