Borse europee cedono ancora, pesa settore bancario

martedì 8 luglio 2014 10:01
 

INDICI                           ORE 9,42    VAR %    CHIUS. 2013
 EUROSTOXX50                      3227,44     -0,11    3019
 FTSEUROFIRST300                  1380,35     -0,09    1316,39
 STOXX BANCHE                     193,57      -0,35    194,21
 STOXX OIL&GAS                    371,46      -0,05    335
 STOXX ASSICURAZIONI              232,68      -0,26    228,22
 STOXX AUTO                       517,95      -0,28    481,95
 STOXX TLC                        298,58      -0,26    297,6
 STOXX TECH                       285,68      -0,27    290,51
 
    LONDRA, 8 luglio (Reuters) - Le borse europee cedono anche oggi, dopo due
sedute negative, con i titoli bancari che risentono delle notizie stampa
provenienti da Oltreoceano su una presunta pesante multa alla tedesca
Commerzbank per chiudere la vicenda dei rapporti con paesi nella
blacklist Usa.
    Intorno alle 9.40 Commerzbank perde oltre il 2,8%, Deutsche Bank quasi l'1%.
    Nelle previsioni, e nelle prime battute, gli indici del Vecchio Continente
sembravano destinati a ritrovare stabilità.
    L'import e l'export della Germania sono calati più del previsto a maggio, un
dato che sembra consolidare la prospettiva di una crescita più lenta nella
maggiore economia europea.
    Il prezzo del greggio Brent è calato sotto i 110 dollari a barile, il
livello minimo da quasi un mese, mentre sembrano rientrare i timori di problemi
alle forniture dall'Iraq e aumentano le prospettive di un aumento dell'export
dalla Libia.
     L'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 alle 9.40 circa perde lo
0,11% a 1.316,39 punti.
    Tra le singole piazze, Francoforte -0,23%, Parigi -0,08%,
Londra -0,18%.
    
    Tra i titoli in evidenza:
    * La compagnia aerea AirFrance KLM è in calo di oltre il 5,5% dopo
aver rivisto al ribasso la previsione di Ebitda per il 2014.
    * La francese Airbus guadagna oltre l'1,5% dopo la raccomandazione
al rialzo di UBS.
    * La britannica Rio Tinto è in rialzo di oltre l'1,2% dopo il
giudizio positivo di Barclays.
    * La catena retail britannica Marks and Spencer cresce di circa
l'1%, anche se i risultati delle vendite non-food sono in calo per il dodicesimo
trimestre consecutivo, colpite - secondo l'azienda - dalla transizione alla
nuova piattaforma web.
    * La tedesca Impreglon, specializzata in rivestimenti, balza di
oltre il 21% sulla notizia del progetto di takeover da parte dell'olandese
Aalberts Industries.
    
    
Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su
www.twitter.com/reuters_italia