Borse europee in calo, pesano dati Germania

lunedì 7 luglio 2014 10:54
 

INDICI                           ORE 10,45   VAR %    CHIUS. 2013
 EUROSTOXX50                      3258,76     -0,36    3019
 FTSEUROFIRST300                  1390,17     -0,29    1316,39
 STOXX BANCHE                      195,3      -0,52     194,21
 STOXX OIL&GAS                     374,55     -0,58     335
 STOXX ASSICURAZIONI               234,61     -0,1      228,22
 STOXX AUTO                        527,43      0,21     481,95
 STOXX TLC                         301,51      0,11     297,6
 STOXX TECH                        288,66      0,17     290,51
   
    EDIMBURGO, 7 luglio (Reuters) - Le borse europee sono in leggero calo oggi
dopo che i dati deboli dalla Germania hanno tolto slancio a un rally che aveva
fatto registrare il migliore risultato settimanale da tre mesi.
    La produzione industriale tedesca è scesa dell'1,8% su mese a maggio, il
calo maggiore da oltre due anni.
    "E' solo una prova in più che la crescita economica complessiva è rallentata
nel secondo trimestre da un primo trimestre forte", ha detto Ioan Smith,
direttore alla KCG.
     L'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 alle 10,45 perde lo 0,28% a
1.390,3 punti.
    La scorsa settimana l'indice è cresciuto dell'1,7% spinto dalla crescita
dell'occupazione negli Stati Uniti e dai nuovi dettagli sul programma di
acquisto delle cartolarizzazioni resi noti dalla Bce. Ha così riguadagnato
terreno verso i massimi degli ultimi 6 anni e mezzo, recuperando le perdite
della settimana precedente.
    Tra le singole piazze, Francoforte -0,15%, Parigi -0,38%,
Londra -0,2%.
    
    Tra i titoli in evidenza:
    * Il big dell'industria farmaceutica francese Sanofi perde lo 0,5%
dopo aver avvertito che gli effetti dei cambi impatteranno sugli utili.
    * La società petrolifera Total perde lo 0,9% dopo aver annunciato
che una performance debole della raffinazione avrà ricadute sui margini del
secondo trimestre.
    * Le attività di fusione e acquisizione sostengono il mercato, con Mediaset
 che guadagna il 2,1% dopo l'accordo per la vendita dell'11% della
divisione pay-Tv a Telefonica.
    * Il settore delle telecomunicazioni scandinavo ha ricevuto una spinta dopo
che la svedese Tele2 ha venduto il suo operatore mobile norvegese
alla rivale TeliaSonera. Tele2 e TeliaSonera guadagnano
rispettivamente il 2,2% e il 2,3%, mentre la norvegese Telenor sale del
2,4%.
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia