BORSE EUROPA - Rally in frenata, pesano realizzi su minerari

mercoledì 14 agosto 2013 10:42
 

INDICI                       ORE 10,25   VAR %  CHIUS. 2012
 EUROSTOXX50                    2.839,55  -0,07      2.635,93
 FTSEUROFIRST300                1.234,99  -0,16      1.133,96
 STOXX BANCHE                     183,50  -0,46        163,19
 STOXX OIL&GAS                    318,73  -0,26        322,84
 STOXX ASSICURAZIONI              205,65  -0,30        177,11
 STOXX AUTO                       431,87  +0,16        351,07
 STOXX TLC                        254,35  -0,46        225,36
 STOXX TECH                       262,52  +0,56        229,37
    LONDRA, 13 agosto (Reuters) - L'azionario europeo è in lieve
calo ritracciando dal recente rally soprattutto per effetto di
prese di profitto sui titoli del settore minerario.
    I ribassi sono tuttavia frenati dai dati sul Pil per il
secondo trimestre migliori delle attese annunciati questa
mattina da Germania e Francia e che confermano la ripresa
dell'economia della zona euro. 
    In particolare il dato francese ha spinto il CAC 40 della
borsa di Parigi, in controtendenza agli altri indici azionari
europei, ai massimi dei due anni.
    "Ci sono segnali di miglioramento in Europa, mentre
l'azionario nell'area rimane a buon mercato a prescindere dalle
valutazioni utilizzate, e questo non è più giustificato", dice
Jeanne Asseraf-Bitton, capo della ricerca globale di Lyxor Asset
Management.
    "La 'grande rotazione' dal reddito fisso all'azioniario è
già in corso negli Stati Uniti ma è appena agli inizi in Europa,
e c'è un buon potenziale per aggangiarsi al rally", aggiunge.
    Sul fronte macro alle 11,00 è atteso il dato sulla stima del
Pil per il secondo triemstre della zona euro.
    Intorno alle 10,25 l'indice FTSEurofirst 300 è in
lieve ribasso dello 0,16% circa. 
    Londra perde lo 0,4% e  Francoforte lo
0,11%, Parigi torna sulla parità dopo i primi guadagni. 
   Tra i settori il comparto minerario perde lo 0,6%
dopo un balzo di oltre il 10% nelle ultime settimane sulla scia
dei rassicuranti dati economici cinesi.
    
    I titoli in evidenza:
    * HOCHTIEF, controllata tedesca del gruppo
spagnolo di costruzioni ACS, perde l'1,6% dopo che la
società ha confermato l'outlook sull'intero anno, deludendo
parte del mercato nonostante i positivi risultati trimestrali.
    
    * L'utility tedesca RWE, tra i peggiori titoli
dell'indice Dax di Francoforte, scivola del 5,3% sulla
scia dei risultati del primo semestre leggemente sotto le attese
e dopo i forti gadagni registrati alla vigilia.
    
    * Sempre sull'azionario tedesco THYSSENKRUPP in
netto calo del 4% dopo i deludenti conti trimestrali riportati
ieri pomeriggio e che risentono delle perdite della controllata
Steel Americas la cui programmata cessione si fa sempre più
difficile.
    
    * Ad Amsterdam KPN perde oltre due punti
percentuali dopo che una fondazione indipendente, in grado di
bloccare le operazioni di takeover, ha espresso preoccupazioni
sull'offerta di America Movil  del miliardario
americano Carlos Slim sulle azioni non possedute del gruppo
telefonico olandese.
    
    
 Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia