BORSE EUROPA - In rialzo nonostante BofA con banche, deboli oil

mercoledì 6 maggio 2009 11:54
 

                                indici              chiusura
                               alle 11,50  var%       2008
----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.420,59    +0,54    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        853,21    +0,76      831,97
DJ Stoxx banche          179,37    +2,06      149,51
DJ Stoxx oil&gas         283,18    -0,66      264,50
DJ Stoxx tech            174,73    +1,8       152,86
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 6 maggio (Reuters) - Le borse europee si gettano
alle spalle le cattive notizie relative a Bank of America
(BAC.N: Quotazione) - che secondo una fonte avrebbe bisogno di una nuova
iniezione di capitali per 34 miliardi di dollari - e il settore
bancario festeggia i risultati incoraggianti di BNP PARIBAS
(BNPP.PA: Quotazione), avanzando di oltre due punti percentuali. Ma, negli
scambi europei, proprio Bank of America (BAC.F: Quotazione) cede quasi il 9%
e la concorrente Citigroup TRV.F il 2,4%.
 La propensione al rischio resta tuttavia sotto tono e i
petroliferi, reduci dal forte rally degli ultimi giorni, entrano
nel mirino delle prese di beneficio. Il settore ha guadagnato il
15,6% nell'ultimo mese, facendo leggermente meglio del mercato.
 Intorno alle 11,50, l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3
guadagna poco meno di un punto percentuale. Tra le singole
borse, l'indice londinese Ftse .FTSE sale dello 0,6% circa. Il
Cac di Parigi .FCHI avanza dello 0,8%, mentre il Dax .GDAXI
tedesco dello 0,25%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Fiacche le utilities ma la spagnola GAS NATURAL (GAS.MC: Quotazione)
balza dopo un primo trimestre migliore delle previsioni.
 * Acquistato anche il produttore di birra CARLSBERG
(CARLb.CO: Quotazione), che avanza del 10% circa dopo aver annunciato un
incremento degli utili in linea con le attese e aver confermato
le stime per il 2009.
* I risultati danno slancio anche a BMW (BMWG.DE: Quotazione) che ha
registrato una perdita più contenuta del previsto nei primi tre
mesi dell'esercizio.
 * La trimestrale non riesce viceversa a stimolare il denaro
su un petrolifero come TOTAL (TOTF.PA: Quotazione), in flessione di oltre un
punto percentuale nonostante una riduzione dell'utile più
contenuta del previsto.
 * Sotto pressione anche ADIDAS ADSG.DE, il secondo
maggiore produttore di articoli sportivi, dopo che SocGen ha
declassato il titolo a "sell" da "buy" e i trader citano anche
una riduzione del prezzo obiettivo da parte di Deutsche Bank.