BORSE EUROPA - Indici accelerano con WStreet, bene banche, auto

venerdì 6 febbraio 2009 16:21
 

                                indici              chiusura
                              alle 16,15   var%        2008
----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.348,26     +2,30    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        826,52     +1,98      831,97
DJ Stoxx banche          138,05     +3,99      149,51
DJ Stoxx oil&gas         289,34     +2,22      264,50
DJ Stoxx tech            161,97     +2,49      152,86
----------------------------------------------------------------
 PARIGI, 6 febbraio (Reuters) - Dopo una breve pausa seguita
ai dati sull'occupazione americana, risultati per gennaio
peggiori delle attese, le borse europee tornano ad accelerare,
mentre Wall Street ha aperto in netto rialzo.
 Alle 16,15 l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 .FTEU3
sale del 2%. Tra i singoli listini, l'indice Ftse 100 britannico
.FTSE avanza di quasi il 2%, come il Cac francese .FCHI e il
Dax tedesco .GDAXI.
 Tra i vari settori brillano il bancario e quello legato alle
commodities, ma sono forti anche le auto. In territorio negativo
si distinguono le utilities e il comparto dell'health care.
 Gli scambi sono comunque cauti, in attesa che venga
approvato il maxi-piano di salvataggio Usa da 900 miliardi di
dollari che sarà la prossima settimana al vaglio del Senato.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 
 * Nel settore bancario BNP PARIBAS (BNPP.PA: Quotazione), BARCLAYS
(BARC.L: Quotazione), CREDIT SUISSE CSGN.VX e HSBC (HSBA.L: Quotazione) salgono con
rialzi tra il 2% e il 6%.
 * In controtrend la terza banca svizzera, JULIUS BEAR
BAER.VX, che cede il 9% dopo aver annunciato i risultati 2008.
Una lettera anonima, inoltre, ha allertato le autorità svizzere
su possibili irregolarità. La banca ha però chiarito che la
lettera "si riferiva ad un piccolo incidente contabile".
 * Brilla tra le auto VOLVO (VOLVb.ST: Quotazione), numero due al mondo
nella produzione di mezzi pesanti - che pure ha annunciato a
sorpresa una perdita operativa per il quarto trimestre.
 * Bene anche BMW (BMWG.DE: Quotazione), che ha annunciato "risultati
2008 molto solidi e vendite cresciute più del previsto nel
quarto trimestre", come scrive in una nota l'analista Georg
Stuerzer di Unicredit. 
 * Accelerano LVMH (LVMH.PA: Quotazione) e HERMES (HRMS.PA: Quotazione), entrambe
sulla scia di risultati che testimoniano la tenuta del
settore-lusso, di fronte alla crisi mondiale. Lvmh, in
particolare, ha annunciato ieri i risultati 2008 e vendite a
gennaio "non male".
 * Lettera per ELAN ELN.I, per i timori sui futuri introiti
da Tysabri, dopo che il partner americano Biogen (BIIB.O: Quotazione) ha
annunciato deludenti vendite per il farmaco contro la sclerosi
multipla.
 * Più 10% per INFINEON (IFXGn.DE: Quotazione), grazie a una perdita
trimestrale inferiore alle aspetattive del mercato, anche se
l'outlook rimane fonte di preoccupazione.