BORSE EUROPA - Indici incerti su scia WS, attesa dati lavoro Usa

venerdì 6 marzo 2009 09:34
 

                               indici              chiusura
                              alle 9,30    var%        2008
----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   1.851,88     -0,02    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        670,20     -0,08      831,97
DJ Stoxx banche           95,12     -0,59      149,51
DJ Stoxx oil&gas         237,98     +0,21      264,50
DJ Stoxx tech            131,09     -0,92      152,86
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 6 marzo (Reuters) - Le borse europee avanzano
incerte in apertura, risvegliandosi dopo il forte calo di Wall
Street nella notte e i minimi di 4 mesi segnati dal Nikkei
giapponese.
 Ieri le previsioni della Banca centrale europea, subito dopo
il taglio dei tassi, hanno alimentato i timori di un
deterioramento della recessione. Secondo la Bce l'attività
economica della zona euro potrebbe contrarsi quest'anno di oltre
il 3%.
 Sul fronte macroeconomico c'è inquietudine per i dati sul
mercato del lavoro americano a febbraio, attesi nel pomeriggio.
 Gli analisti interpellati da Reuters si aspettano un taglio
di 648.000 posti e un aumento al 7,9% del tasso di
disoccupazione.
 Intorno alle 9,30 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 è in lieve
calo, dopo aver perso ieri il 3,66%, mentre, tra i singoli
listini, l'inglese Ftse 100 .FTSE arretra dello 0,45%, il
tedesco Dax .GDAXI dell0 0,23% e il francese Cac 40 .FCHI
dello 0,18%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * FORTIS FOR.BR balza del 6,85%, nell'attesa di pubblicare
una perdita di 6 miliardi di euro nel quarto trimestre,
superiore alle attese di oltre un miliardo. Scade oggi il tempo
per le negoziazioni sullo smembramento del gruppo tra Fortis
Holding, lo stato belga e la francese Bnp Paribas (BNPP.PA: Quotazione).
 * WPP (WPP.L: Quotazione) sale del 6,28%. Il secondo gruppo di
pubblicità al mondo ha rivisto al ribasso le previsioni per il
2009, ma ha registrato una crescita dei ricavi 2008 del 2,7%,
solo leggermente al di sotto degli obiettivi.
 * La società di forniture per le costruzioni WOLSELEY
(WOS.L: Quotazione), da tempo indebitata fino al collo, farà un aumento di
capitale da oltre 1 miliardo di sterline. L'annuncio sta
spingendo il titolo in calo del 3,2%.
 * BELGACOM BCOM.BR si aspetta nel 2009 un calo dei ricavi
e dei margini di profitto. Gli utili del principale operatore
telefonico belga sono scesi nel 2008 in linea con le attese. Il
titolo reagisce in apertura salendo di oltre il 3,3%.
 * VEOLIA ENVIRONMENT (VIE.PA: Quotazione) nel 2008 ha realizzato utili
operativi per 1,95 miliardi di euro dai 2,48 miliardi del 2007 e
ha proposto un dividendo di 1,21 euro per azione. Il titolo è
poco mosso, a +0,3%.
 * LLOYDS (LLOY.L: Quotazione) sale sopra l'8% dopo aver annunciato ieri
sera che sono ancora in corso le trattative con il governo
inglese per mettere molti dei suoi asset tossici sotto la
protezione dello stato.
 * HSBC (HSBA.L: Quotazione) aumenterà di circa l'1% la sua quota nella
cinese Bank of Communications (3328.HK: Quotazione), secondo una fonte. Il
titolo perde lo 0,6%.
 * BMW (BMWG.DE: Quotazione) e PEUGEOT CITROEN (PEUP.PA: Quotazione) sono
rispettivamente in calo dello 0,2% e in rialzo dello 0,6%. Le
due case automobilistiche stanno trattando sulla possibile
espansione della loro cooperazione, secondo il quotidiano
tedesco Sueddeutsche Zeitung.