BORSE EUROPA su minimi una settimana, minerari deboli

martedì 8 marzo 2016 11:59
 

INDICI                       ORE 11,35   VAR %    CHIUS. 2015
 EUROSTOXX50                  2972,31     -1,61    3267,52
                                                   
 FTSEUROFIRST300              1324,15     -1,28    1437,53
 STOXX BANCHE                 151,71      -1,32    182,63
 STOXX OIL&GAS                269,99      -1,29    262,31
 STOXX ASSICURAZIONI          245,63      -1,61    285,56
 STOXX AUTO                   491,77      -2,01    565,06
 STOXX TLC                    323,44      -1,21    347,10
 STOXX TECH                   323,66      -1,89    355,86
 
    LONDRA, 8 marzo (Reuters) - L'azionario europeo è sui minimi
di una settimana con i prezzi dei metalli che sono tornati a
scendere a seguito di dati poco incoraggianti dalla Cina, primo
consumatore al mondo di materie prime.
    Ne fa le spese il comparto minerario con l'indice relativo
 in ribasso di oltre il 4% e cali fino al 7,7% per i big
del settore da BHP Billiton ad Anglo American
, da Rio Tinto a Glencore.
    "I dati deboli sull'export cinese ci dicono che ci saranno
ancora problemi nei mesi a venire, con la crescita globale in
frenata", commenta Markus Huber, trader di City of London
Markets.
    "A mettere ulteriore nervosismo agli operatori, la
consapevolezza che qualunque cosa faccia la Bce giovedì il
mercato l'ha già scontata, mentre continuano le prese di
profitto".
    Secondo un sondaggio Reuters tra i trader pubblicato ieri,
la Bce aumenterà questo giovedì la consistenza delle sue
operazioni mensili di acquisto di asset. Il mercato si attende
inoltre un'ulteriore taglio al tasso, già negativo, sui
depositi. 
    Alle 11,35 italiane l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300
, che venerdì ha registrato il livello massimo da un
mese dopo tre sedute consecutive di rialzo, segna un ribasso di
poco meno dell'1,3%, portandosi al minimo dell'ultima settimana.
    Tra gli indici nazionali, Londra registra alla
stessa ora -1%, Parigi -1,7% mentre Francoforte 
-1,5% nonostante il dato positivo sulla produzione industriale
tedesca a gennaio. 
    Tra i singoli titoli, la francese Casino cede l'1%
dopo un nuovo attacco della società di ricerca Usa Muddy Waters.
    Burberry sale del 4% dopo che il Financial Times ha
scritto che sta cercando aiuto per respingere un takeover.
    Volkswagen cede il 2% dopo che in Germania gli inquirenti
hanno allargato l'inchiesta sullo scandalo emissioni, facendo
salire il numero degli indagati da 6 a 17.
    
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia