BORSE EUROPA estendono calo, preoccupano dati manifattura cinese

martedì 1 settembre 2015 11:33
 

LONDRA, 1 settembre (Reuters) - 
 INDICI                           ORE 11,25   VAR %    CHIUS. 2014
 EUROSTOXX50                      3179,83     -2,75    3146,43
 FTSEUROFIRST300                  1393,78     -2,68    1368,52
 STOXX BANCHE                     193,08      -2,91    188,77
 STOXX OIL&GAS                    267,63      -1,72    284,47
 STOXX ASSICURAZIONI              258,19      -2,62    250,55
 STOXX AUTO                       511,11      -2,83    501,31
 STOXX TLC                        343,28      -3,09    320,05
 STOXX TECH                       306,98      -2,73    312,18
 
    
    A metà seduta le borse europee estendono il già deciso
ribasso segnato in apertura, con gli investitori preoccupati da
dati sulla manifattura cinese deboli che rafforzano i timori
sulle prospettive dell'economia del gigante asiatico.
 
    Alle 11,25 italiane l'indice paneuropeo FTSEuroFirst 300
 cede il 2,68% a quota 1.393,78 dopo aver registrato in
agosto la sua peggiore performance mensile in quattro anni.
    "In un momento in cui la banca centrale cinese sta già
facendo grossi sforzi per sostenere l'economia, questo dato
sulla manifattura in Cina è molto preoccupante", commenta in una
nota Craig Erlam, senior market analyst di Oanda.
    Tra i comparti più sofferenti, quello delle materie prime
, in ribasso di oltre il 4%. Riguardo alle singole
piazze, alla stessa ora il  britannico FTSE 100, chiuso
ieri per festività, segna -2,57%, mentre il francese CAC 40
 perde il 2,72. Il  DAX, che annovera aziende
maggiormente esposte in Cina, perde quasi il 3%,
sottoperformando nonostante dati sulla manifattura tedesca ai
massimi degli ultimi 16 mesi e cifre a minimi record sulla
disoccupazione.  
    A livello aggregato, l'attività della manifattura nella zona
euro però rallenta, con gli indici italiano e francese in
frenata. 
    Tra i titoli peggiori dello STOXX Europe 600
 oggi, Man Group perde il 5,3% dopo che
Bloomberg ha scritto che il capo della sede cinese è stato
arrestato nell'ambito di un'inchiesta sulla recente volatilità
di mercato. 
    In controtendenza, la svedese Elekta sale di
oltre il 5% dopo una trimestrale positiva riguardo agli utili e
previsioni di vendite al rialzo.
    
   
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia