BORSE EUROPA deboli, nervose dopo settimana in ottovolante

venerdì 28 agosto 2015 12:15
 

LONDRA, 28 agosto (Reuters) - 
 INDICI                       ORE 12,10   VAR %    CHIUS. 2014
 EUROSTOXX50                  3270,23     -0,32    3146,43
                                                   
 FTSEUROFIRST300              1424,29     -0,41    1368,52
 STOXX BANCHE                 198,94      -0,47    188,77
 STOXX OIL&GAS                269,63      1,13     284,47
 STOXX ASSICURAZIONI          264,01      -0,49    250,55
 STOXX AUTO                   529         -1,04    501,31
 STOXX TLC                    351,83      -0,62    320,05
 STOXX TECH                   314,13      -0,67    312,18
                                                   
    Borse europee deboli a metà seduta oggi, dopo una settimana
convulsa e con gli operatori incerti rispetto alle aspettative
di un atteggiamento ancora accomodante da parte delle banche
centrali.
    Il timore di un rallentamento della crescita globale ha
innescato movimenti altalenanti dei prezzi di equities, valute e
materie prime questa settimana. Alcuni economisti si attendono
comunque che la Bce, il cui board si riunisce la prossima
settimana, possa compiere ulteriori passi per sostenere
l'economia. 
    Restano sullo sfondo anche le tensioni legate all'incertezza
di come un rallentamente della Cina e dei Paesi emergenti
impatterà sugli utili europei.
    Alle 12,10 italiane l'FTSEurofirst 300 cede lo
0,41% a quota 1424,29, leggermente sotto al livello di chiusura
di venerdì scorso e sostanzialmente piatto rispetto alla
settimana.
    Tra le piazze nazionali, alla stessa ora il  britannico FTSE
100 segna +0,17%, il Dax tedesco -0,54%, mentre
il francese CAC 40 scende dello 0,22.
    I settori che performano meglio sono energia e materie prime
con i prezzi del petrolio che hanno segnato il rialzo
giornaliero più consistente degli ultimi sei anni.
    "Restiamo costruttivi sull'equities," scrive uno strategist
di Credit Suisse in una nota ai clienti. "Vediamo la crescita
globale in modesta accelerazione... ma un ulteriore
decelerazione in Cina potrebbe, secondo noi, innescare un
allentamento delle politiche monetarie a livello globale".
    Tra i titoli in evidenza oggi:
    Havas sale dell'1,5% dopo aver riportato un
aumento delle vendite nel secondo trimestre.
    Hermes cede l'1% nonostante un aumento del 20% del
risultato operativo nel primo semestre in linea con le attese.
 
    
  
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia