BORSE EUROPA stabili, guardano alla Federal Reserve

mercoledì 17 giugno 2015 11:42
 

INDICI                   ORE 11,30   VAR %   CHIUS. 2014
 EUROSTOXX50                  3451,95     -0,06   3146,43
                                                  
 FTSEUROFIRST300              1528,54     -0,02   1368,52
 STOXX BANCHE                 213,88      0,58    188,77
 STOXX OIL&GAS                312,34      0,62    284,47
 STOXX ASSICURAZIONI          273,19      -0,16   250,55
 STOXX AUTO                   613,92      -0,69   501,31
 STOXX TLC                    363,98      0,19    320,05
 STOXX TECH                   349,98      -0,28   312,18
      
    LONDRA, 17 giugno (Reuters) - L'azionario europeo quota poco
variato dopo una partenza positiva con il mercato cauto in vista
della riunione stasera della Federal Reserve, da cui ci si
aspettano segnali sul timing di un rialzo dei tassi.
    Il produttore di attrezzature mediche danese Coloplast
 è tra i peggiori dopo la riduzione dei target price
sul titolo da parte di alcune banche d'investimento il giorno
dopo che la società ha abbassato la sua guidance per il 2014/15.
Attorno alle 11,20 italiane, le azioni perdono oltre 2,8%, dopo
aver lasciato sul terreno il 7,8% ieri.
    Poco dopo le 11,40 l'indice FTSEurofirst 300 è
piatto a 1.528,39 dopo essere salito in avvio sulla scia della
buona chiusura ieri a Wall Street. 
    "In avvio il mercato ha reagito bene al rialzo della borsa
Usa, ma più avanti gli investitori hanno spostato la loro
attenzione al meeting della Fed e al negoziato della Grecia", ha
detto Christian Stocker, equity strategist di UniCredit.
    "Il timore è che la Fed possa dare ulteriori segnali
sull'avvio di un aumento dei tassi da settembre".
    Il comunicato della Fed è atteso per le 20,00, seguito dalla
conferenza stampa del presidente Janet Yellen, mezz'ora più
tardi.
    Quanto al negoziato tra Grecia e creditori, stamani il
presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem ha detto che il
tempo stringe anche se è ancora possibile trovare un accordo tra
la Grecia e i suoi creditori che impedisca il default del paese.
    La Borsa greca sale dello 0,7%. Da inizio anno
l'indice è però in calo del 14%, sottoperformando il rialzo
dell'11% dell'indice europeo FTSEurofirst 300.
    Tra i rialzi, brilla Telecom Italia, in progresso di oltre
3,5% dopo la notizia Reuters che Vivendi pensa di
incrementare la sua quota nel capitale della tlc italiana.
 
    A sostenere il mercato anche il balzo di Remy Cointreau
, ora in progresso del 3,7% sotto i massimi dell'avvio,
dopo che il produttore di alcolici ha detto che aumenterà il
dividendo in seguito alla crescita degli utili operativi annuali
del 13,5%.
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia