BORSE EUROPA deboli su ritardo pagamenti Grecia, attesi payroll Usa

venerdì 5 giugno 2015 11:53
 

INDICI                       ORE 11,40   VAR %    CHIUS. 2014
 EUROSTOXX50                  3522,8      -0,94    3146,43
                                                   
 FTSEUROFIRST300              1543,4      -0,89    1368,52
 STOXX BANCHE                 215,71      -1,14    188,77
 STOXX OIL&GAS                314,93      0,22     284,47
 STOXX ASSICURAZIONI          275,79      -0,98    250,55
 STOXX AUTO                   618,11      -1,14    501,31
 STOXX TLC                    369,07      -1,00    320,05
 STOXX TECH                   357,71      -1,36    312,18
   
    LONDRA, 5 giugno (Reuters) - Le borse europee restano deboli
a metà seduta, con gli indici ben avviati a registrare la
peggiore performance settimanale da inizio anno dopo che la
Grecia ha deciso di posticipare a fine mese un importante
pagamento al Fmi in scadenza oggi. 
    Gli investitori restani prudenti anche in attesa dei numeri
Usa sulla disoccupazione a maggio, in calendario in giornata,
che potrebbero dare indicazioni sulla tempistica di un prossimo
rialzo dei tassi statunirensi.
    Alle 11,40 italiane l'FTSEuroFirst 300 perde lo
0,91% a 1.543,03 punti.
    L'indice paneuropeo cede il 4,3% da inizio settimana, in un
mercato in cui salgono i rendimenti dei bund tedeschi ai massimi
degli ultimi otto mesi.
    Tra le piazze nazionali, alla stessa ora, il  britannico
FTSE 100 segna -0,66%, il Dax tedesco -0,95%,
mentre il francese CAC 40 perde l'1,05.
    Atene ha deciso - comunica il Fondo - di cumulare tutti i
rimborsi di maggio in un'unica tranche da saldare a fine mese.
    Il premier greco Alexis Tsipras chiede che venga modificato
il duro piano di rientro proposto dai creditori internazionali
per evitare il default sul debito.
    "Starei corto fino a che non c'è più chiarezza sulla
Grecia", dice Mike Reuter, trader di Tradition.
    Tra i titoli in evidenza, oggi si segnala la svizzera
Syngenta, il titolo più pesante del paniere europeo,
in calo del 2,5% sui timori relativi ad ostacoli regolatori nel
suo matrimonio con l'agrochimica Usa Monsanto. 
    
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia