BORSE EUROPA rimbalzano da minimi, bene costruzioni e energia

mercoledì 27 maggio 2015 12:00
 

INDICI                       ORE 11,50   VAR %    CHIUS. 2014
 EUROSTOXX50                  3637,2      0,49     3146,43
                                                   
 FTSEUROFIRST300              1609,34     0,42     1368,52
 STOXX BANCHE                 220,67      0,57     188,77
 STOXX OIL&GAS                331,08      0,36     284,47
 STOXX ASSICURAZIONI          289,51      -0,04    250,55
 STOXX AUTO                   655,55      0,43     501,31
 STOXX TLC                    381,86      0,25     320,05
 STOXX TECH                   365,39      0,64     312,18
 
    LONDRA, 27 maggio (Reuters)- Le borse europee rimbalzano dal
minimo di una settimana segnato ieri e a metà seduta mantengono
il tono positivo, con il settore delle costruzioni e dei
materiali a guidare la risalita dopo che Holcim e
Lafarge si sono accordate con l'irlandese CRH 
sui pianI di disinvestimento. . 
    Alle 11,50 italiane l'FTSEurofirst 300 index sale
dello 0,42% a 1609,34 punti. Alla stessa ora lo Stoxx settoriale
delle costruzioni segna +0,9%. Holcim, Lafarge e CRH
registrano rialzi compresi tra l'1,3 e l'1,5%.
   Bene anche il comparto energia, con lo STOXX di settore che
guadagna lo 0,4% grazie al rimbalzo dei prezzi del greggio.
    A supportare il mercato, anche i dati positivi sulla fiducia
dei consumatori tedeschi. 
    "Il dato tedesco sul morale dei consumatori è andato meglio
del previsto e questo depone bene per i mesi a venire", commenta
Markus Huber, senior analyst di Peregrine & Black. "Non ci sono
altri dati importanti attesi oggi, il focus resta la Grecia".
    Atene e i creditori europei stanno cercando di allentare i
timori su un possibile default greco. Oggi la
borsa greca segna un rialzo dello 0,8%. Tra le altre piazze
nazionali, alla stessa ora il  britannico FTSE 100 segna
+0,53%, il Dax tedesco +0,19%, mentre il francese CAC
40 sale dello 0,55.
    Tra i titoli in evidenza oggi, si segnala anche Novozymes
, più grande produttore al mondo di enzimi
industriali, che segna un progresso del 2,8% dopo che UBS ha
alzato la raccomandazione sul titolo a  "buy" da "sell".
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia