BORSE EUROPA piatte dopo dati Pmi contrastanti

giovedì 21 maggio 2015 12:13
 

LONDRA, 21 maggio (Reuters) - 
 INDICI                           ORE 12,00  VAR %   CHIUS. 2014
 EUROSTOXX50                       3669,5    -0,38    3146,43
 FTSEUROFIRST300                   1613,77    0,01    1368,52
 STOXX BANCHE                       222,18   -0,47     188,77
 STOXX OIL&GAS                      334,37    0,68     284,47
 STOXX ASSICURAZIONI                291,89    0,21     250,55
 STOXX AUTO                         660,82   -0,21     501,31
 STOXX TLC                          384,16   -0,03     320,05
 STOXX TECH                         365,58   -0,58     312,18
 
    Le borse europee sono sostanzialmente piatte dopo che una
serie di dati economici usciti stamani ha fornito segnali
contrastanti sulla ripresa dell'eurozona.
     Alle 12,00 italiane l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300
 sale dello 0,01% a 1.613,77 punti.
    Tra le piazze nazionali, il britannico FTSE 100 
segna -0,02%, il Dax tedesco perde lo 0,28%, mentre il
francese CAC 40 lo 0,31%.
    I segnali che gli effetti positivi del programma Qe della
Bce, come un indebolimento dell'euro, potrebbero aver iniziato
ad esaurirsi nel secondo trimestre hanno spinto alcuni
investitori a ridurre l'esposizione nell'azionario europeo,
anche se resta ai massimi da diversi anni.
    "Il vento in poppa della ripresa si è fatto un po' meno
forte negli ultimi mesi", scrive Ing in una nota ai clienti.    
    
    Tra i titoli in evidenza oggi:
    Titoli minerari come Fresnillo, BHP Billiton
 e Anglo American salgono tra 0,5% e 1,9%,
sostenuti dalla speranza che ulteriori misure di stimolo
monetario in Cina spingano i prezzi dei metalli.
    La catena britannica di supermercati Tesco guadagna
lo 0,8% sulla notizia di stampa secondo cui inizierebbe il
processo di vendita della sua controllata sudcoreana a luglio.
No comment dalla società.
    Poco variato il titolo Deutsche Bank, a - 0,2%,
nella giornata in cui è atteso un'assemblea degli azionisti
potenzialmente difficile.
    L'austriaca Raiffeisen Bank perde il 2,2% dopo che
i profitti del primo trimestre sono scesi di quasi la metà.
    Tonfo della tedesca Joyou, che vende articoli per
il bagno: -85,8% dopo che la società ha annunciato di stare
valutando se dichiarare fallimento.
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia