RPT-BORSE EUROPA - Indici in calo, pesa sell-off su mercati bond

martedì 12 maggio 2015 12:14
 

(Sistema tabella)
     INDICI                     ORE 11,55   VAR %     CHIUS. 2014
 EUROSTOXX50                    3.561,13    -1,75    3.146,43
 FTSEUROFIRST300                1.568,75    -1,69    1.368,52
 STOXX BANCHE                     217,45    -1,12      188,77
 STOXX OIL&GAS                    333,20    -1,19      284,47
 STOXX ASSICURAZIONI              281,04    -1,67      250,55
 STOXX AUTO                       634,47    -2,52      501,31
 STOXX TLC                        373,86    -1,93      320,05
 STOXX TECH                       354,26    -1,47      312,18
 
   LONDRA, 12 maggio (Reuters) - I mercati azionari europei sono
decisamente in ribasso oggi, dopo che un sell-off sui mercati
globali dei bond ha convinto gli investitori a limitare
l'esposizione al rischio.
    Alle 11,55 circa ora italiana l'indice continentale
FTSEurofirst 300 perde circa l'1,7%.
    Tra le piazze nazionali, alla stessa ora il britannico FTSE
100 segna -1,67%, il Dax tedesco -2,07%, il
francese CAC 40 -1,64%, lo spagnolo Ibex -1,77.
    Atene, che è arrivata a registrare un rialzo dello
0,7%, resta comunque positiva. La Grecia ha placato i timori sul
default con il pagamento di 750 milioni di euro al Fondo
Monetario Internazionale, anche se il ministro delle Finanze
Yaris Varoufakis ha avvertito che la situaizone della liquidità
è "terribilmente urgente".
    "E' una ragione di preoccupazione per il mercato", commenta
Ian Richards, capo globale per la strategia equity di Exane BNP
Paris.
    "Quando una particolare classe di asset attraversa periodi
di estrema volatilità in un breve lasso di tempo, la gente si
sente costretta a diminuire l'esposizione al rischio.
Naturalmente, c'è un accavallamento tra quello che potrebbe
essere un evento relativo al mercato dei titoli e lo spazio
dell'equity".
    I rendimenti dei Bund tedeschi sono saliti con la ripresa
del sell-off sui mercati dei titoli di Stato. La massiccia
svendita ha disorientato investitori e analisti dalla fine di
aprile. I trader l'attribuiscono a un aumento nell'attesa
sull'inflazione, ai maggiori prezzi petroliferi e alla
restrizione della liquidità, ma il quadro non è ancora chiaro.
    
    
    Tra i titoli in evidenza: 
    Il vettore britannico low cost EasyJet perde oltre
l'8% dopo l'annuncio che potrebbero esserci ripercussioni
negative sul traffico aereo di aprile per una serie di scioperi;
    il gruppo telecom francese Numericable-SFR 
guadagna oltre il 4% dopo aver alzato il target sul profitto a
medio termine e promesso altri risparmi rispetto a quelli
previsti originariamente per la fusione del novembre scorso.
L'olandese Altice, che controlla Numericable, guadagna
quasi il 6% dopo aver aumentato l'utile operativo;
    il gruppo industriale tedesco ThyssenKrupp è in
rialzo di quasi il 4% dopo aver annunciato che si attende di
guadagnare oltre 2,5 miliardi di euro grazie a misure di
efficientamento.
    
    
Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top
news anche su www.twitter.com/reuters_italia