Borse Europa estendono rialzo, bene tedesca K+S, Boskalis

giovedì 12 marzo 2015 11:37
 

INDICI                       ORE 11,20   VAR %   CHIUS. 2014
 EUROSTOXX50                  3650,61     0,03    3146,43
                                                  
 FTSEUROFIRST300              1580,78     0,4     1368,52
 STOXX BANCHE                 210,03      0,27    188,77
 STOXX OIL&GAS                309,57      1,53    284,47
 STOXX ASSICURAZIONI          295,58      0,52    250,55
 STOXX AUTO                   663,83      -0,28   501,31
 STOXX TLC                    368,04      -0,05   320,05
 STOXX TECH                   363,91      0,39    312,18
    PARIGI, 12 marzo (Reuters) - L'azionario europeo prosegue la
fase rialzista, ignorando la flessione di Wall Street ed
estendendo il rally di ieri con gli investitori che sono in
parte aiutati da buoni risultati societari da K+S e
Boskalis.
    Alle 11,20 italiane l'indice FTSEurofirst 300 sale
dello 0,37% a quota 1.580,47 dopo essere salito dell'1,5% ieri.
    Sulle singole piazze, a Londra l'indice FTSE 100 
sale dello 0,8%, aiutato da un rimbalzo dei titoli petroliferi
spinti dalla ripresa del prezzo del petrolio. Il Dax in
Germania arretra sale marginalmente dello 0,1% dai massimi
recenti, mentre in Francia l'indice CAC 40 arretra dello
0,03%.
    
    I titoli in evidenza oggi:
    Le azioni della compagnia mineraria tedesca K+S salgono del
4,87%, mentre la società di ingegneristica olandese Boskalis
guadagna il 2% sotto i massimi di apertura quando aveva superato
il 3%.
    I titoli del gruppo francese delle telecomunicazioni Iliad
 sono partiti molto forte salendo in avvio fino a quasi
il 5% ma quotano ora attorno alla parità. La società ha promesso
un rialzo del 10% dei suoi utili operativi.
    In Francia le azioni del gruppo Lagardere perdono
il 4,3% per la delusione degli investitori dopo la previsione
data dalla società per la crescita dei profitti nei prossimi
anni.
    Gli analisti di Exane BNP Paribas giudicano debole la stima
di generazione di cash flow e giudicano conservativo l'obiettivo
della società di una crescita del 5% dell'Ebitda per il 2015 a
tassi costanti rispetto alla loro stima del 7%.
    Con la stagione dei risultati societari in Europa che volge
al termine, le società hanno riportato una crescita del 15,9%
nei loro profitti trimestrali, il maggior incremento negli utili
europei da metà 2011 e ben al di sopra del 6,8% di aumento
registrato per lo stesso periodo negli Usa, secondo i dati
Thomson Reuters StarMine. Le aziende europee iniziano a
raccogliere i frutti del calo dell'euro.
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia