BORSE EUROPA - Indici deboli, Centrica, petroliferi guidano calo

giovedì 19 febbraio 2015 11:16
 

INDICI                       ORE 11,00   VAR %   CHIUS. 2014
 EUROSTOXX50                  3471,11     0,15    3146,43
                                                  
 FTSEUROFIRST300              1517,16     0,08    1368,52
 STOXX BANCHE                 202,21      -0,35   188,77
 STOXX OIL&GAS                314,66      -1,4    284,47
 STOXX ASSICURAZIONI          278,24      0,12    250,55
 STOXX AUTO                   613,97      0,4     501,31
 STOXX TLC                    357,39      0,56    320,05
 STOXX TECH                   341,09      0,23    312,18
   
LONDRA, 19 febbraio (Reuters) - L'azionario europeo tratta in
leggero calo, arretrando dai massimi da sette anni toccati ieri,
colpito dai deludenti dati della utility britannica Centrica
 e della compagnia aerea AirFrance Klm insieme
al calo dei prezzi petroliferi.
    Alle 11 italiane l'FTSEurofirst 300 cala dello 0,2%
a 1513,79 punti dopo aver chiuso ieri in rialzo dello 0,7% a
quota 1.515,9. L'indice Dax della Borsa di Francoforte
è piatto, a Londra l'Ftse perde lo 0,12% e la Borsa di
Parigi segna un marginale rialzo con il Cac che sale
dello 0,1%. 
    Il calo del 7,7% il titolo Centrica, per cui si
prefigura la più vistosa flessione giornaliera dal 2008, dopo
l'annuncio del calo del dividendo e della caduta dei profitti
annuali, risentendo del calo dei prezzi dell'energia.
    I prezzi del petrolio, che avevano ripreso quota nelle
ultime settimane, arretrano in risposta alla prospettiva di un
nuovo accumulo record per le scorte Usa.
    Cali diffusi anche per gli altri titoli del settore energia,
come Edf, SSE, E.ON, RWE.
    Se in genere la flessione dei prezzi dei carburanti aiuta le
compagnie aeree, Air France-KLM ha detto che questo
sostegno è stato largamente annullato dall'eccesso di offerta su
alcune tratte e da effetti legati al cambio, spingendo la
compagnia a ridimensionare l'obiettivo chiave di riduzione del
debito. Le azioni sono in calo del 4,9%.
    Le azioni della Borsa della Grecia sono in rialzo dell'1,4%.
 Il presidente dell'Eurogruppo e ministro delle Finanze olandese
Jeroen Dijsselbloem ha detto che la Grecia ha chiesto una
"estensione di sei mesi" dell'accordo di bailout, senza però
fornire alcun dettaglio sui termini della richiesta. Ieri sera 
la Bce ha dato il via libera alla linea di credito di emergenza
(Ela) da 68,3 miliardi di euro per le banche greche.
    Tra i titoli in controtendenza il gruppo olandense di
servizi per l'impiego Randstad Holding NV sale del
4,2% dopo utili operativi leggermente sopra le attese. La
francese dell'IT Capgemini balza del 5,8% dopo aver
annunciato che si aspetta che le sue vendite accelerino
quest'anno.
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia