BORSE EUROPA - Indici stabili, sostegno da settore retail

mercoledì 11 giugno 2014 09:53
 

INDICI                         ORE 9,30   VAR %   CHIUS. 2013
 EUROSTOXX50                    3303,01    -0,33   3019
 FTSEUROFIRST300                1395,33    -0,2    1316,39
 STOXX BANCHE                   206,42     -0,76   194,21
 STOXX OIL&GAS                  366,35     -0,13   335
 STOXX ASSICURAZIONI            233,32     -0,38   228,22
 STOXX AUTO                     525,13     -0,64   481,95
 STOXX TLC                      307,78     -0,68   297,6
 STOXX TECH                     286,99     -0,24   290,51
    EDINBURGO, 11 giugno (Reuters) - Le borse europee hanno
aperto poco variate sui livelli di ieri, consolidando i rialzi
delle ultime settimane.
    A sostenere il mercato è il settore retail grazie ai
rialzi della svedese Hennes & Mauritz e della rivale
spagnola Inditex che hanno annunciato numeri migliori
delle attese del mercato. 
    Alle 9,30 italiane il FTSEurofirst 300 è in calo
marginale dello -0,2% a 1.395,5.
    Tra le varie piazze, in apertura Francoforte cede
0,4%, Parigi sale di 0,5%, Londra arretra di
0,2% e Madrid perde lo 0,4%.
    
    I titoli in evidenza:
    Hennes & Mauritz ha riportato vendite in rialzo del
19% a maggio superando le attese degli analisti che, in media,
vedevano un progresso dell'11,5%. La società ha spiegato che il
dato di maggio è stato influenzato positivamente da effetti di
calendario che valgono circa 3-4 punti percentuali e che questo
effetto sarà compensato al contrario per analogo ammontare nel
mese di giugno. Il fatturato netto del secondo trimestre fiscale
del gruppo al netto dell'Iva è stato di 37,8 miliardi di corone,
sopra le attese.
    L'utile netto della spagnola Inditex è calato del
7,3% nel primo trimestre ma con 406 milioni di euro ha superato
le aspettative del mercato che indicava in media 383 milioni.
Tra le cause della flessione, la più marcata in 5 anni, la forza
dell'euro che ha pesato in alcuni mercati maggiormente
profittevoli per il proprietario della catena Zara.
    Profit warning di Lufthansa che in avvio perde
oltre 10%. La compagnia di bandiera tedesca ora si aspetta un
utile operativo di circa un miliardo, dalla stima precedente di
1,3-1,5 miliardi e dice che c'è un andamento dei ricavi sia per
traffico passeggeri che merci, inferiore alle attese. Ora,
secondo il vettore tedesco, non sarà più possibile centrare i
target di utili operativi indicati per il 2015: la stima è ora a
2 miliardi da 2,65 miliardi di euro.
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia