BORSE EUROPA - Indici in aumento, verso seconda settimana rally

venerdì 28 marzo 2014 10:57
 

INDICI                         ORE 10,45   VAR %    CHIUS. 2013
 EUROSTOXX50                    3158,1       0,78    3019
 FTSEUROFIRST300                1331,17      0,68    1316,39
 STOXX BANCHE                    197,62      0,65     194,21
 STOXX OIL&GAS                   336,2       0,47     335
 STOXX ASSICURAZIONI             225,7      -0,69     228,22
 STOXX AUTO                      519,47      1,58     481,95
 STOXX TLC                       293,63      1,03     297,6
 STOXX TECH                      289,03      0,39     290,51
 
    LONDRA, 28 marzo (Reuters) - Le borse europee hanno aperto
in rialzo oggi e sembra che registreranno la seconda settimana
positiva di fila, dopo la spinta arrivata ai titoli delle
materie prime dai piani della Cina di incrementare gli
investimenti.
    L'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 sale dello
0,65% a 1.330,87 alle 10,45, +1,8% per la settimana.
    Con questo aumento l'indice arriva a guadagnare il 3,6%
nelle ultime due settimane, ma è ancora sotto dell'1,6% rispetto
ai massimi da cinque anni e mezzo di febbraio.
    I timori per la situazione geopolitica in Ucraina, il
rallentamento della crescita cinese e la prospettiva che i tassi
di interesse Usa potrebbero salire prima del previsto hanno
fatto registrare un calo dell'1,3% dell'indice a marzo.
    Comunque in Cina i recenti dati sotto le attese hanno fatto
dire al premier Li Keqiang che Pechino è pronta a sostenere
l'economia in questa fase di raffreddamento e a fare
investimenti infrastrutturali.
    A queste dichiarazioni l'indice STOXXEurope 600 delle
materie prime, che quest'anno ha perso circa il 12%, ha
reagito salendo dell'1,7%, migliore performance in Europa. I
titoli minerari Rio Tinto e BHP Billiton 
guadagnano rispettivamente l'1,4% e lo 0,9%.    
    Il listino delle blue chip Euro STOXX 50 
guadagna lo 0,75% a 3.157,27.
    Nonostante la volatilità legata alla situazione ucraina, la
banca austriaca Raiffeisen, che concentra oltre il 20%
dei suoi ricavi in Russia, oggi guadagna comunque il 3%.
    Il solo settore in territorio negativo oggi è quello
assicurativo, con Aviva, Legal & General,
Standard Life e Prudential tutti in calo del
2-7%.
    Tra le singole piazze, Francoforte +0,98% Parigi
 +0,47%, Londra +0,52%.
    Tra gli altri titoli in evidenza:
    Danone subisce il più forte ribasso dell'indice
CAC 40 e del settore agroalimentare in Europa, penalizzato da
una nota di Barclays pessimista sui margini del gruppo francese.
    Le azioni del fornitore di carburante per navi danese OW
Bunker balzano del 18% al debutto al Nasdaq OMX
Copenaghen.
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia