BORSE EUROPA - Indici rimbalzano dopo recenti cali, sale Alcatel, attesa Bce

giovedì 6 febbraio 2014 10:48
 

INDICI                       ORE 10.30   VAR %   CHIUS. 2013
 EUROSTOXX50                  2.976,43    0,47    3.109,00
 FTSEUROFIRST300              1.278,24    0,5     1.316,39
 STOXX BANCHE                 195,9       0,49    194,21
 STOXX OIL&GAS                315,1       0,2     335,00
 STOXX ASSICURAZIONI          220,17      0,53    228,22
 STOXX AUTO                   478,1       2,11    481,95
 STOXX TLC                    287,96      1,35    297,60
 STOXX TECH                   273,83      0,75    290,51
    PARIGI, 6 febbraio (Reuters) - L'azionario europeo rimbalza
nella mattinata di oggi, dopo le nette perdite registrate nelle
ultime due settimane, con la telefonica Alcatel-Lucent 
in forte rialzo (+7,4%) dopo una trimestrale rassicurante.
    La ripresa del mercato, però, avvertono i trader, potrebbe
essere limitata in attesa del meeting Bce previsto in giornata.
Dopo i dati sorprendenti sul calo dell'inflazione nell'area
euro, infatti, è salita la pressione sulla banca centrale
affinché agisca in modo da evitare che la zona euro scivoli in
deflazione.
   Gli investitori, inoltre, restano riluttanti ad aprire nuove
posizioni sul mercato in attesa dei dati sull'occupazione Usa in
calendario domani.
    Alle 10,30 italiane l'FTSEurofirst 300 sale dello
0,5% a quota 1.278,24. 
    Il benchmark paneuropeo ha ceduto circa il 6% nelle ultime
due settimane - il peggior calo in 7 mesi - appesantito da dati
deboli sul fronte manifatturiero cinese e statunitense, così
come dal permanere dei timori secondo cui la riduzione dello
stimolo per l'economia da parte della Fed potrebbe avere un
impatto negativo sugli asset dei mercati emergenti.
    Tra le singole piazze Francoforte +0,74%, Parigi
 0,65%, Londra +0,44%.
    
    I titoli in evidenza:
    Credit Suisse, AstraZeneca e Sanofi
 perdono terreno, con cali dallo 0,7 all'1,6%, dopo
risultati deludenti.
    La società di abbigliamento e moda French Connection
 sale del 7% dopo che Cantor Fitzgerald ha alzato il
target price sul titolo.
    Vodafone avanza di quasi il 2%. Il gruppo telefonico
si è detto fiducioso che i ricavi inizieranno a migliorare
grazie alla diffusione dei servizi 4G, dopo aver registrato un
nuovo forte calo del fatturato a livello trimestrale.
    
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia