RPT-BORSE EUROPA-Indici ritracciano da massimi,deboli bancari,minerari

lunedì 20 gennaio 2014 11:26
 

(Rimanda con tabella allineata)
                             
 INDICI                       ORE 10,30   VAR %   CHIUS. 2013
 EUROSTOXX50                  3.148,99    -0,16   3.109,00
 FTSEUROFIRST300              1.344,43    -0,04   1.316,39
 STOXX BANCHE                 205,49      -0,73   194,21
 STOXX OIL&GAS                339,34      -0,09   335,00
 STOXX ASSICURAZIONI          233,18      -0,25   228,22
 STOXX AUTO                   504,39      -0,38   481,95
 STOXX TLC                    306,87      -0,29   297,60
 STOXX TECH                   286,98      +0,30   290,51
    
    LONDRA, 20 gennaio (Reuters) - L'azionario europeo ritraccia
dai massimi degli ultimi 5 anni e mezzo questa mattina, con il
settore bancario sotto pressione dopo che Deutsche Bank
 ha registrato, a sorpresa, una perdita pre-tasse nel
quarto trimestre, mentre i titoli minerari sono in calo dopo
dati che indicano un rallentamento della crescita cinese.
    Scambi destinati a rimanere sottili oggi sulle piazze
europee, con i mercati Usa chiusi oggi per il Martin Luther King
Day. Tra i singoli indici, Francoforte -0,4%, Parigi
 -0,05%, Londra -0,07%, Madrid -0,13%.
    
    I temi in evidenza oggi:
    Deutsche Bank cede il 4,2% dopo aver riportato perdite per
1,15 miliardi di euro a causa dei pesanti costi sopportati per
ristrutturazione e dispute legali. Deutsche Bank ha anche
avvertito che il 2014 potrebbe essere un nuovo anno di sfide e
cambiamenti per l'istituto. 
   Lo STOXX Europe 600 del comparto bancario perde lo
0,73%, il peggiore tra gli indici europei di settore, pesando
sul FTSEurofirst 300, -0,04% alle 10,30 italiane a
1.316,39 punti. L'indice aveva chiuso ai massimi degli ultimi 5
anni e mezzo venerdì.
    L'indice del settore minerario europeo perde lo 0,8%
dopo che in Cina la crescita ha rallentato al 7,7% nell'ultimo
trimestre del 2013 dal 7,8% del trimestre precedente. Secondo
alcuni analisti l'economia cinese, maggior consumatore mondiale
di metalli, continuerà a frenare quest'anno..
    
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia