BORSE EUROPA - Indici tonici su ritiro Summers, accordo Siria, giù Raiffeisen

lunedì 16 settembre 2013 09:50
 

INDICI                       ORE 9,40    VAR %  CHIUS. 2012
 EUROSTOXX50                    2.890,17  +0,81      2.635,93
 FTSEUROFIRST300                1.258,58  +0,67      1.133,96
 STOXX BANCHE                     187,26  +0,52        163,19
 STOXX OIL&GAS                    328,22  +0,20        322,84
 STOXX ASSICURAZIONI              206,09  +1,07        177,11
 STOXX AUTO                       447,86  +0,78        351,07
 STOXX TLC                        268,83  +0,19        225,36
 STOXX TECH                       278,62  +1,01        229,37
    
    LONDRA, 16 settembre (Reuters) - L'attesa che la Fed
manterrà una politica economica accomodante per più lungo tempo,
dopo che Lawrence Summers ha ritirato la sua candidatura per la
successione alla guida della Fed a Ben Bernanke, sostiene il
rally dell'azionario europeo. 
    Il denaro sulle borse è favorito anche dall'allontanarsi dei
timori di un attacco alla Siria dopo l'accordo tra Usa e Russia
sulla distruzione delle armi chimiche del paese. 
    Intorno alle 9,30 gli indici paneuropei FTSEurofirst 300
 ed EuroStoxx 50 segnano rialzi intorno al
punto percentuale. Poco sotto ma comunque positive Londra
, Francoforte e Parigi. 
    "La nostra ipotesi di base è che la banca centrale resterà
dietro i mercati e con Yellen non ci sono dubbi che questo
accada", spiega Francois Duhen, strategist di CM-CIC Securities.
    Janet Yellen, attuale numero due di Bernanke, è la candidata
più accreditata per la successione alla presidenza della Fed
dopo il ritiro di Summers. 
    
    I titoli in evidenza: 
    * RAIFFEISEN BANK INTERNATIONAL cede quasi il 5%
dopo aver alzato le stime sugli accantonamenti del 2013 per
crediti dubbi. 
    * La tedesca K+S balza di quasi il 3% sulle
speculazioni che la russa Uralkali ripristinerà la partnership
per l'export con la società pubblica Belaruskali evitando un
collasso dei prezzi del carbone.
    * FRESENIUS balza del 3% dopo ce il Ceo Ulf
Schneider ha dichiarato all'Handelsblatt che non ci sono stati
accordi né trattative per una fusione con RHOEN-KLINIKUM
.  
    * AIR FRANCE-KLM sale dell'1,5% sulle
indiscrezioni, riportate da Les Echos, secondo cui annuncerà un
nuovo piano di taglio dei costi mercoledì. 
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia