BORSE EUROPA - In lieve calo, pesa Vodafone dopo smentita offerta

mercoledì 3 aprile 2013 11:22
 

INDICI                       ORE 11,10   VAR %  CHIUS. 2012
 EUROSTOXX50                  2.669,81    -0,37  2.635,93
 FTSEUROFIRST300              1.202,14    -0,14  1.133,96
 STOXX BANCHE                 164,95      -0,67  163,19
 STOXX OIL&GAS                324,35      -0,24  322,84
 STOXX ASSICURAZIONI          185,54      -0,58  177,11
 STOXX AUTO                   356,32      +0,50  351,07
 STOXX TECH                   248,92      +0,13  229,37
 
    LONDRA, 3 aprile (Reuters) -  Il calo di Vodafone dopo la
smentita di un'offerta in arrivo da Verizon e AT&T pesa
sulle borse europee che si muovono in frazionale ribasso.
    Intorno alle 11 il FTSEurofirst 300 cede lo 0,08%,
mentre l'indice delle tlc scende dell'1,3% appesantito
anche da una nota negativa di Ubs.
    L'indice delle blue-chip della zona euro Euro STOXX 50
 è in calo dello 0,38% a 2.669,58 punti, ma sopra i
recenti minimi in area 2.600 e quindi, secondo gli analisti
tecnici, ancora in fase rialzista.
    "Abbiamo rimbalzato ancora una volta (dai 2.600) e quindi
dovremmo testare ora area 2.740-2.750 punti", dice da Parigi
Valerie Gastaldy di Day-By-Day. 
   Francoforte è in ribasso dello 0,15%, Parigi 
dello 0,3%, mentre Londra scende dello 0,36%.
    Societe Generale osserva in una nota che questo potrebbe
essere il momento delle prese di profitto sull'azionario
europeo. 
        
    I titoli in evidenza oggi:  
    * Vodafone perde il 2,1% dopo che ieri sera Verizon
Communications ha detto che "non ha al momento alcuna
intenzione" di fondersi o rilevare il partner inglese, né da
solo né con altri. La smentita è giunta dopo che il 'Financial
Times' ha scritto che Verizon e il suo maggiore concorrente Usa
AT&T erano al lavoro per lanciare un'offerta congiunta su
Vodafone in base alla quale Verizon si sarebbe presa gli asset
Usa di Vodafone e AT&T il resto, accendendo la speculazione sul
titolo.
    Dall'inizio dell'anno Vodafone è salita di oltre il 25% in
borsa sulle ipotesi di cessione del 45% detenuto nella jv con
Verizon (Verizon Wireless), che oltre a un incasso stimato
intorno ai 115 miliardi di dollari metterebbe fine a una
relazione spesso turbolenta. 
    * Il settore delle tlc soffre inoltre per una nota di Ubs in
cui si prevedono ricavi 2013 inferiori alle attese e nuovi tagli
ai dividendi anche a causa dell'alto livello di indebitamento
del settore. La banca ha abbassato a "sell" il giudizio su
France Telecom, Telecom Italia e TeliaSonera
. 
    * Debole il comparto bancario, anche se l'indice settoriale
 permane sopra il supporto di 160 punti, segno che resta
positivo il tono di fondo su uno degli asset più esposti alle
altalene di fiducia sulla crisi del debito europeo.
    * Balza fino a +10% Akka Technologies, società di
ingegneria che ha sorpreso il mercato con un utile operativo
migliore del previsto. 
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia