Borse europee attese deboli, mercato guarda a corte tedesca

martedì 11 settembre 2012 08:08
 

LONDRA, 11 settembre (Reuters) - Per i listini di borsa del vecchio continente si profila una partenza nel segno della correzione, nel timore di possibili ritardi al definitivo via libera al fondo permanente salva-Stati da parte della corte costituzionale tedesca che si pronuncia domani.

Gli 'spreadbetter' finanziari prevedono per l'FTSE 100 londinese un avvio di seduta in calo tra 31 e 34 punti, fino a 0,6%, per il DAX tedesco una caduta tra 45 e 47 punti (0,7%) e per il CAC-40 parigino una contrazione tra 25 e 28 punti (0,8%).

Il verdetto dell'alta corte tedesca sulla possibilità che Berlino partecipi al fondo Esm (European stability mechanism) potrebbe subire uno slittamento.

Se l'ampia maggioranza degli analisti esclude un'esplicita bocciatura del fondo, dalle conseguenze imponderabili sulla valuta unica europea, alcuni osservatori ritengono che i giudici federali potrebbero imporre rigide condizioni al disco verde.

Dopo l'ennesimo rilievo mosso ieri al programma di acquisto di titoli di Stato da parte della Bce da parte di un parlamantare della coalizione di maggioranza, la corte dovrà stabilire oggi se procedere come previsto nel verdetto Esm di domani o valutarne uno slittamento.

Sul versante positivo, crescono le aspettative che Federal Reserve annunci un nuovo programma di allentamento quantitativo al termine del Fomc di giovedì sera.

"Dal lato macro mancano gli spunti: i mercati scommetteranno sulle mosse Fed e guarderanno alla decisione della corte tedesca" commenta una nota a cura dello strategist GFT Andrew Taylor.

"Si tenderà a prediligere le vendite sui rally dei titoli che hanno performato meglio".

L'indice FTSEurofirst 300 ha terminato la sessione di ieri in calo di 0,3%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia