5 marzo 2009 / 15:48 / 9 anni fa

BORSE EUROPA - Indici in netto calo dopo commenti Trichet

                                indici              chiusura
                              alle 16,35    var%      2008 ----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   1.670,60     -1,99    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        680,06     -2,32      831,97
DJ Stoxx banche .SX7P          97,10     -5,60      149,51
DJ Stoxx oil&gas .SXEP        239,77     -2,81      264,50
DJ Stoxx tech .SX8P           134,42     -1,18      152,86 ----------------------------------------------------------------
 MILANO, 5 marzo (Reuters) - Le borse europee proseguono deboli, poco sopra i minimi toccati dopo i commenti del presidente della Bce, Jean-Claude Trichet, sulla debolezza dell‘economia della zona euro per l‘intero 2009.
 Attorno alle 16,35 italiane, l‘indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 scende del 2,2% circa, mentre, tra i singoli listini, l‘inglese Ftse 100 .FTSE arretra del 2,15%, il tedesco Dax .GDAXI del 2,92% e il francese Cac 40 .FCHI del 2,36%.
  
 Tra i titoli in evidenza:
 * Cadono i titoli finanziari. Il paniere delle banche .SX7P lascia sul terreno quasi cinque punti percentuali. A pesare continuano a essere le esposizioni ai mercati emergenti dell‘Europa centro-orientale. Fra gli altri titoli, DEXIA (DEXI.BR) crolla di oltre il 16%.
 * Precipitano le assicurazioni: lo stoxx .SXIP arretra di quasi il 9%, con la britannica AVIVA (AV.L) che lascia sul parterre il 30% sui timori, riferiti dagli analisti, sulla solidità finanziaria.
 * Male le società legate alle materie prime: il paniere .SXPP arretra del 5% circa. SALZGITTER (SZGG.DE) perde oltre il 12% sulla scia di risultati 2008 sotto le attese, con utili prima della tasse a 1 miliardo di euro. XSTRATA STA.L scende di oltre il 7% dopo che Credit Suisse e Merrill Lynch ne hanno tagliato il target price.
 * Nella giornata in cui è emerso che i revisori contabili considerano possibile il fallimento di General Motors, l‘indice del comparto automotive .SXAP limita il calo a meno del 2%, ma soltanto grazie a VOLKSWAGEN (VOWG.DE): la casa tedesca viene indicata da uno studio di Merrill Lynch come una delle meglio posizionate per sfruttare la lenta ripresa che comincerà da fine anno.
 * In lettera un comparto tipicamente ciclico come quello delle costruzioni .SXOP. L‘olandese ROYAL BAM GROEP (BAMN.AS) lascia sul terreno oltre 20% dopo aver comunicato risultati 2008 inferiori alle attese, tagliato il dividendo e ridotto le previsioni su quest‘anno.
 * Si difendono i settori anticiclici, in particolare il food&beverage .SX3P, con il produttore di birra ANHEUSER-BUSCH INBEV INTB.BR in rialzo di oltre il 4% sui conti del quarto trimestre, superiori alle attese, e sul miglioramento delle stime sulle sinergie legate all‘acquisto dell‘americana Anheuser-Busch.
 * Ancora meglio le società farmaceutiche .SXDP: il paniere è spinto dalla corsa, +4% circa, di ROCHE HOLDING ROG.VX, sulla scommessa che l‘offerta d‘acquisto ostile su Genentech DNA.N andrà in porto.
 * Salgono anche le utilities .SX6P. Il colosso energetico GDF SUEZ GSZ.PA balza di oltre il 4% dopo i risultati 2008.
 * Pesante il paniere che comprende le compagnie aeree .SXTP, con DEUTSCHE LUFTHANSA (LHAG.DE) in calo di quasi cinque punti percentuali sulla possibilità di un taglio del dividendo 2008, indiscrezioni riportata dal quotidiano finanziario tedesco Boersen-Zeitung.
       

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below