BORSE EUROPA - Indici ampliano perdite su warning Nokia

venerdì 5 settembre 2008 16:21
 

                              indici                chiusura
                            alle 16,15     var%       2007
--------------------------------------------------------------
  DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   3.208,23     -2,03    4.395,61
  FTSEurofirst300 .FTEU3      1.135,31     -1,45    1.506,61
  DJ Stoxx banche          284,19     -1,67      424,26
  DJ Stoxx oil&gas         346,76     -0,64      442,02
  DJ Stoxx tech            220,18     -4,75      304,27
-------------------------------------------------------------
 LONDRA, 5 settembre (Reuters) - Le borse europee estendono
le perdite dopo che la leader mondiali dei cellulari NOKIA
NOK1V.HE ha avvertito che la propria quota di mercato del
terzo trimestre sarà inferiore a quella del secondo quarter.
 L'euro EUR= scambia poco sopra gli 1,43 dollari,
recuperando terreno dopo che negli Stati Uniti sono stati persi
più posti di lavoro del previsto nel mese di agosto. Il dato
macro oltreoceano contribuisce a pesare sulle borse del Vecchio
Continente, mentre il warning del colosso dei telefonini ha
mandato a picco non solo il titolo a Helsinki, ma ha anche
scatenanato le vendite su telefonici e tecnologici europei.
 Alle 16,15 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 cede circa l'1,5% a 
1.134,62 punti. Per quanto riguarda le principali piazze
europee, l'indice inglese FTSE 100 .FTSE cede l'1,24%, il
tedesco Dax .GDAXI l'1,9%, e il francese Cac 40 .CAC lo
0,69%.
 
 Tra i titoli in evidenza oggi:    
 * La lettera colpisce in particolare il progettista di
semiconduttori ARM ARM.L - i cui chip sono destinati a
numerosi cellulari - e fornitori della stessa Nokia come
STMICROELECTRONICS (STM.PA: Quotazione) (STM.MI: Quotazione) e INFINEON (IFXGn.DE: Quotazione).
 * Tengono solo comparti difensivi come alimentari  e
farmaceutici , mentre sono in lieve calo i petroliferi
 anche se il greggio riduce le perdite sulla scia
dell'indebolimento del dollaro.
 * In calo i bancari  con titoli come BARCLAYS BAR.L
che cedono oltre il 3%.
 * Sotto pressione anche l'industria estrattiva con BHP
BILLITON (BLT.L: Quotazione) e XTRATA XTA.L che perdono un abbondante
punto percentuale.