BORSE EUROPA - Indici positivi, corre Londra con materie prime

martedì 5 maggio 2009 16:09
 

                                indici              chiusura
                               alle 16     var%       2008
----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.425,72    +0,26    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        850,52    +0,93      831,97
DJ Stoxx banche          176,69    +4,19      149,51
DJ Stoxx oil&gas         285,14    +0,42      264,50
DJ Stoxx tech            173,39    -0,92      152,86
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 5 maggio (Reuters) - Le borse europee si muovono in
ordine sparso, con Londra che, trascinata da finanziari e titoli
legati alle materie prime, fa corsa solitaria, mentre gli altri
mercati galleggiano attorno alla parità, pur con una tendenza
positiva.
 La partenza debole di Wall Street non ha inciso sul trend.
 Attorno alle 15,55 italiane, l'indice FTSEurofirst 300
.FTEU3 guadagna circa un punto percentuale. Tra le singole
borse, l'indice londinese Ftse .FTSE balza del 2,6%. Il Cac di
Parigi .FCHI avanza dello 0,2%, mentre il Dax .GDAXI tedesco
arretra dello 0,1%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Il paniere delle società minerarie  è brillante,
con XSTRATA XTA.L che avanza di quasi otto punti percentuali
dopo avere annunciato un rialzo del 7,7% delle produzione di
carbone, la commodity più profittevole, nel primo trimestre. In
calo, invece, la produzione delle altre materie prime. 
 * Nello stesso comparto - che vede VEDANTA (VED.L: Quotazione) e
KAZAKHNYS (KAZ.L: Quotazione) salire di oltre il 12% - RIO TINTO (RIO.L: Quotazione)
sale di oltre il 5% dopo che la cinese Chinalco ha confermato il
piano d'investimento da 19,5 miliardi di dollari.
 * Brillante il paniere delle banche , trascinato
dagli istituti britannici, che, secondo gli analisti,
beneficiano particolarmente dell'attesa di risultati degli
stress test sulle banche Usa meno preoccupanti di quanto si
temesse. STANDARD CHARTERED (STAN.L: Quotazione) balza di oltre il 10%,
nella giornata in cui è tornata a sottolineare la solidità del
portafoglio di prestiti, tanto da indurre gli analisti a
incrementare le previsioni sull'utile per azione.
 * Sempre nel settore bancario, l'elvetica UBS UBSN.VX
guadagna il 4% circa dopo la conferma di aver chiuso il primo
trimestre con una perdita di 2 miliardi di franchi svizzeri.
 * Il paniere delle società legate ai viaggi e ai
divertimenti  è tonico, trascinato da NATIONAL EXPRESS
(NEX.L: Quotazione). L'azienda ferroviaria britannica sale di quasi il 20%
sulle indiscrezioni di stampa riguardanti un'intesa con il
governo britannico che, secondo Investec, apre le strade a un
rifinanziamento.
 * All'interno di un comparto della chimica  positivo,
WACKER CHEMIE (WCHG.DE: Quotazione) avanza di oltre quattro punti
percentuali nella giornata in cui ha annunciato che la
controllata Siltronic, che produce silicio, non verrà scorporata
o venduta.
 * Fuori dal coro, rispetto a un paniere delle società
farmaceutiche  negativo, l'irlandese ELAN ELN.I mette a
segno un progresso di oltre il 12% sulle voci di un'offerta
d'acquisto da parte della danese LUDBECK (LUN.CO: Quotazione) (oltre +1%).
 * Bene gli assicurativi, ma SWISS LIFE SLHN.VX è in calo
di circa il 4% dopo l'annuncio che il direttore finanziario
Thomas Mueller lascerà il gruppo alla fine di giugno per motivi
personali. La compagnia ha chiuso il primo trimestre con premi
lordi superiori alle attese.
* La tedesca METRO (MEOG.DE: Quotazione) perde oltre il 3% sull'annuncio
di un calo oltre le aspettive degli utili core nel primo
trimestre.