BORSE EUROPA - Indici in ripiego, male energy, resistono banche

mercoledì 5 agosto 2009 16:18
 

                               indici             chiusura
                             alle 16,00    var%       2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.658,80    -0,46    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        937,99    -0,18       831,97
DJ Stoxx banche          212,82    +0,83      149,51
DJ Stoxx oil&gas         291,75    -1,37      264,50
DJ Stoxx tech            175,30    -1,24      152,86
---------------------------------------------------------------
  MILANO, 5 agosto (Reuters) - Le borse europee ripiegano a
metà pomeriggio, abbandonando il breve intermezzo positivo che
aveva seguito l'intonazione incerta della mattinata.
 Fanno eccezione all'arretramento generalizzato i listini
bancari e gli assicurativi, spinti dai buoni risultati
societari, e quelli dei trasporti, trainati dai notevoli rialzi
dello stock delle compagnie aeree.
 Soffrono invece particolarmente i listini energetici, le cui
quotazioni sembrano arretrare sulla pausa nel rally del greggio,
che scambia in negativo rispetto alla chiusura di ieri, anche se
le perdite sono contenute entro i 20 centesimi.
 Accentuato anche il calo dei tecnologici e dell'automotive.
 
 Alle 16,00 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 perde lo 0,46%. Tra
le singole piazze l'inglese Ftse .FTSE cede lo 0,48%, il
tedesco Dax .GDAXI lo 0,82% e il francese Cac 40 .FCHI lo
0,07%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Tra i bancari, vola LLOYDS (LLOY.L: Quotazione), a +11,9% nonostante
le svalutazioni da 13,4 miliardi di sterline che gravano sui
conti del primo semestre. Il gruppo ha rassicurato i mercati
comunicando che il peggio è passato e che si attende un
miglioramento della performance nel resto dell'anno.
 * Corre anche SOCIETE GENERALE (SOGN.PA: Quotazione), in rialzo del 7,6%
dopo aver mostrato nel secondo trimestre un utile netto di 309
milioni su anno, ben oltre il consensus Reuters a 97 milioni. 
 * ADIDAS ADSG.DE, colosso tedesco di abbigliamento e
accessori sportivi, guadagna il 6,6% dopo aver dichiarato un
margine operativo quasi doppio rispetto alle attese e confermato
gli obiettivi per il 2009.
 * Nel largo consumo si segnala il +5,8% della tedesca HENKEL
(HNKG_p.DE: Quotazione), anch'essa forte di una trimestrale positiva grazie
ai prezzi delle materie prime in calo e all'efficacia dei piani
di contenimento delle spese.
 * La big assicurativa AXA (AXAF.PA: Quotazione) guadagna il 4,4% a
Parigi dopo l'annuncio di utili che, sebbene in calo del 39% a
1,32 miliardi nel primo semestre, si rivelano decisamente
superiori alle attese.
 * Cade invece PETROCELTIC PCI.I, a -7,1% nonostante abbia
ieri comunicato i risultati incoraggianti delle prime
perforazioni nel giacimento AT-1 in Algeria, a causa della
debolezza delle quotazioni del greggio.
 * Nel settore energetico, perdono anche BP (BP.L: Quotazione) a -1,2%,
STATOIL HYDRO (STL.OL: Quotazione) a -1,4%, ROYAL DUTCH SHELL (RDSa.AS: Quotazione) a
-3,5% e BG GROUP BG.L a -2,9%.
 * Cede il 6,9% l'operatore del mercato tedesco DEUTSCHE
BOERSE (DB1Gn.DE: Quotazione), dopo aver riportato un calo del 34% del
margine operativo nel secondo trimestre, al di sotto delle
attese degli analisti.