BORSE EUROPA - In rialzo all'indomani perdite, su minerari, oil

mercoledì 4 marzo 2009 09:50
 

                               indici              chiusura
                              alle 9,40    var%        2008
----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   1.894,85     +1,62    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        679,53     +1,48      831,97
DJ Stoxx banche          101,60     +2,15      149,51
DJ Stoxx oil&gas         238,14     +2,60      264,50
DJ Stoxx tech            133,60     +1,37      152,86
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 4 marzo (Reuters) - All'indomani di un calo a minimi
mai raggiunti in precedenza, le borse europee rimbalzano in
apertura, con gli investitori a caccia di affari tra i titoli
più colpiti nei giorni scorsi.
 Attenzione oggi per gli indici Pmi servizi dei vari paesi
della zona euro, prima della pubblicazione del rapporto mensile
di Adp sull'occupazione americana nel settore privato a
febbraio.
 "In generale non siamo davanti a un punto di svolta. Gli
investitori stanno dando la caccia ai titoli svenduti e una
diffusa mancanza di fiducia indica che il rischio di una
flessione resta presente", commenta Matt Buckland, dealer di Cmc
Markets.
 Tra gli indici, in deciso rialzo minerari  - a +5,3%
- ed energetici , bastonati ieri dal calo dei prezzi di
petrolio e materie prime.
 Intorno alle 9,40 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 sale di oltre
l'1,4% dopo essere sceso ieri a minimi storici, mentre, tra i
singoli listini, l'inglese Ftse 100 .FTSE guadagna l'1,45%, il
tedesco Dax .GDAXI l'1,38% e il francese Cac 40 .FCHI
l'1,46%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * UBS UBSN.VX sale del 4,3% sul cambio ai vertici della
banca. L'ex ministro delle finanze Kaspar Villiger sostituirà il
presidente Peter Kurer.
 * CREDIT AGRICOLE (CAGR.PA: Quotazione) scende di quasi il 3% dopo
perdite sopra le attese nel quarto trimestre a 309 milioni di
euro, su 1,6 miliardi di oneri per attività a rischio della sua
banca greca Emporiki CBGr.AT. Il Cda ha proposto di ridurre il
dividendo 2008 a 0,45 euro per azione da 1,20 del 2007.
 * RIO TINTO (RIO.L: Quotazione) sale del 5% con gli azionisti riscaldati
dall'offerta da 19,5 miliardi proposta dalla produttrice cinese
di alluminio Chinalco.
 * ADECCO ADEN.VX, la maggiore società di reclutamento del
personale, segna un -5,5% dopo risultati deludenti nel quarto
trimestre e il warning sulla mancanza di segni di miglioramento
immediati nelle condizioni dell'attività societaria.
 * ADIDAS ADSG.DE avanza del 4,45% nonostante un calo dei
profitti quest'anno dopo un quarto trimestre 2008 solido.
 * La numero due mondiale del cemento HOLCIM HOLN.VX
arretra del 5% sulla scia di un calo del 54% - superiore alle
attese - degli utili netti 2008 e di previsioni cupe sul 2009.
 * IRISH LIFE & PERMANENT IPM.I non ha bisogno di nuove
iniezioni di capitale da parte del governo: il titolo sale
dell'11%.
 * Si preparano alla battaglia legale contro il governo
tedesco per difendere i propri interessi gli investitori che
fanno capo a J.C. Flowers, il fondo che possiede quasi un quarto
di HYPO REAL ESTATE HRXG.DE. Il titolo della società di
prestiti immobiliari viaggia comunque in rialzo dell'1%.
 * FRANCE TELECOM FTE.PA è ben equipaggiata per mantenere
la propria quota di mercato e aumenterà il dividendo del 7,7%
dopo utili 2008 superiori alle attese. Il titolo sale di quasi
il 2%.
 * Il quinto riassicuratore al mondo SCOR (SCOR.PA: Quotazione) guadagna
il 3,5% sulla conferma degli obiettivi del suo piano strategico
nonostante utili netti 2008 in forte calo.