BORSE EUROPA - Indici estendono perdite dopo dati Usa, Bernanke

mercoledì 3 giugno 2009 16:34
 

                                indici             chiusura
                               alle 16,20   var%      2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.476,83    -2,26    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        866,70    -2,17      831,97
DJ Stoxx banche          180,46    -3,00      149,51
DJ Stoxx oil&gas         301,18    -2,74      264,50
DJ Stoxx tech            171,87    -3,69      152,86
---------------------------------------------------------------
MILANO, 3 giugno (Reuters) - Le borse europee aumentano le
perdite negli scambi pomeridiani risentendo dei ribassi di Wall
Street dopo i dati Usa peggiori delle attese e i commenti del
presidente della Fed, Ben Bernanke.
 I listini azionari europei sono in particolare modo
appesantiti dai bancari, energetici e minerari.
Alle 16,20 italiane il FTSEurofirst 300 .FTEU3, che ieri
ha toccato i massimi di cinque mesi intraday (per poi chiudere
poco mosso) segna un calo di oltre il 2%. Dai minimi storici
dello scorso 9 marzo l'indie ha guadagnato il 35,8%.
 Fra le singole piazze il  Dax tedesco .GDAXI perde il 2%,
il Cac-40 francese .FCHI il 2,5% mentre il Ftse londinese
perde il 2,3%.
 L'indice Ism sul settore non manifatturiero Usa ha
registrato a maggio un lieve rialzo a 44 da 43,7 di aprile
mentre gli economisti stimavano una lettura a 45,0.
 
 Tra i titoli in evidenza
  * BARCLAYS (BARC.L: Quotazione) cede il 5% estendendo il calo del 13,5%
della vigilia dopo che il governo di Abu Dhabi ha annunciato
ieri la vendita dell'11% del capitale della banca con un
profitto di 2,5 miliardi di dollari. La mossa ha alimentato i
timori di nuovi realizzi sul mercato dopo il recente rally dei
titoli bancari. Registrano cali tra il 2% e il 3% HSBC (HSBA.L: Quotazione),
SOCIETE GENERALE <SOGN.PA e DEUTSCHE BANK (DBKGn.DE: Quotazione).
 
 * Fiacco il settore auto , anche sulla scia dei dati
sulle vendite americane di maggio in calo di circa il 34%.
 La francese PEUGEOT CITROEN (PEUP.PA: Quotazione) perde il 4,8%. Stamani
il  presidente Philippe Varin, a margine dell'assemblea annuale
dei produttori di auto, ha detto che la casa francese potrebbe
cogliere opportunità di crescita esterna. Varin ha aggiunto che
la società collaborerà con altri produttori per condividere i
costi di sviluppo.
 
 * NOKIA NOK1V.HE perde oltre il 5% dopo la fine delle
udienze relative ad una battaglia legale per una licenza con la
società di tecnologia wireless INTERDIGITAL (IDCC.O: Quotazione).
  
 * Scivola dell'8% la francese Bouygues SA (BOUY.PA: Quotazione), che ha
deluso con i risultati e tagliato le stime di ricavi per i
prossimi mesi.