BORSE EUROPA - Sopra minimi ma incerte dopo buon avvio Usa

martedì 3 marzo 2009 16:11
 

                               indici              chiusura
                              alle 16,05    var%        2008
----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   1.888,21     +0,29    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        676,28     -0,88      831,97
DJ Stoxx banche          101,00     -0,41      149,51
DJ Stoxx oil&gas         234,81     -2,69      264,50
DJ Stoxx tech            132,72     +0,86      152,86
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 3 marzo (Reuters) - L'azionario europeo non riesce a
tenere con fermezza il territorio positivo, ma resta incerto,
ben sopra i minimi della mattinata grazie al recupero dei
bancari e al buon avvio di Wall Street.
Gli investitori scommettono sul fatto che il ministro del
Tesoro Usa Timothy Geithner fornirà dettagli sul piano per
puntellare il sistema finanziario, nel suo intervento alle 18,30
italiane.
 In corso ora la testimonianza al Congresso del presidente
della Fed Ben Bernanke sullo stato di salute dell'economia. 
 Nel frattempo gli investitori vanno a caccia di buoni affari
su titoli particolarmente convenienti. 
 Alle 16,10 l'indice Ftse Eurofirst 300 .FTEU3 cede lo
0,68%, il DJ Stoxx 50 .STOXX50E sale dello 0,6%. Positive
Parigi .FCHI e Francoforte GDAXI, non riesce a decollare
Londra .FTSE. 
 
 Tra i titoli in evidenza oggi:
 * Tra i bancari, titoli maggiormente penalizzati dai recenti
ribassi, si distinguono BNP PARIBAS (BNPP.PA: Quotazione), SANTANDER
(SAN.MC: Quotazione) e DEUTSCHE BANK (DBKGn.DE: Quotazione). 
 Resta debole NATIXIS (CNAT.PA: Quotazione) dopo che il broker francese
CM-CIC Sec ha avvertito che la banca potrebbe annunciare
ulteriori svalutazioni. 
 * Roche ROG.VX balza del 5,16% dopo le proiezioni di
crescita annunciate dalla controllata Usa al 56% Genentech.
 * INTERNATIONAL POWER IPR.L cede il 7% pesando su tutto il
listino britannico dopo che JP Morgan in un report pubblicato
oggi ha dichiarato che vede ancora rischi per un ribasso delle
proprie stime e di quelle del consensus.